Messina: buona la prima, 3-1 al Siracusa

20160828_222922Inizia nel migliore dei modi l’avventura del Messina nel campionato di Lega Pro 2016-2017. I giallorossi ottengono i primi tre punti aggiudicandosi il derby con il Siracusa. Al “Franco Scoglio” termina 3-1 grazie alla doppietta di Pozzebon e alla rete a tempo scaduto dell’ottimo Milinkovic. Gli aretusei avevano trovato il momentaneo pareggio con un tiro di Valente su cui il portiere Russo ha più di una responsabilità.

Cronaca

Le due squadre osservano un minuto di raccoglimento per ricordare le vittime del terremoto che lo scorso 23 agosto ha colpito Lazio e Abruzzo. Segnalati, invece, momenti di tensione alla biglietteria del Palasport. Un errore al sistema ha infatti ritardato l’emissione dei tagliandi con una cinquantina di tifosi rimasti in coda per un’ora e giunti sugli spalti a match abbondantemente iniziato.

Il primo tiro nello specchio della porta è di Baldassin che al 10′ raccoglie da Milinkovic e fa partire un rasoterra dal limite. Nessun problema per Santurro. Al 20′ annullato un gol a Messina che si era portato in vantaggio con un tiro dai venti metri di Baldassin, ma sulla traiettoria si trovava Pozzebon la cui posizione è stata valutata irregolare dal direttore di gara. Timide le proteste dei peloritani.

Al 30′ il Messina si porta in vantaggio con Pozzebon direttamente su calcio di rigore. A conquistare il rigore Foresta, atterrato in area da Santurro dopo essere stato lanciato da un preciso filtrante di Milinkovic.

Nel secondo tempo il Messina mantiene alto il ritmo con Ionut che al 57′ e impegna Santurro da posizione defilata. Al 60′ arriva però la doccia fredda con un’indecisione di Russo in uscita che rinvia sui piedi di Valente il cui rasoterra tutt’altro che irresistibile si deposita in rete. Al 64′ occasione per i padroni di casa con Madonia che fallisce un rigore in movimento facendosi ipnotizzare da Santurro da pochi passi.

Al 67′ si fa vivo il Siracusa con una percussione centrale di Baiocco che dalla distanza alza troppo la mira. Al 79′ lancio di Milinkovic per Pozzebon che si ritrova a tu per tu con il portiere e al momento del tiro viene atterrato in area. Il direttore di gara assegna nuovamente il rigore. Dal dischetto si presenta lo stesso Pozzebon, ma questa volta Santurro riesce a neutralizzare la conclusione. Ma passano appena tre minuti e Pozzebon si fa perdonare l’errore gonfiano la rete con un diagonale.

Nel secondo dei quattro minuti di recupero il Messina ha l’occasione per chiudete la gara con un contropiede partito da Baldassin che ha lanciato per Pozzebon, il numero 9 di casa ha poi aperto per Capua il cui sinistro è terminato fuori. Ma un minuto più tardi i giallorossi calano il tris ancora in azione di rimessa. Questa volta è Milinkovic a siglare la rete dopo che la difesa aveva murato la conclusione di Pozzebon.

Il Messina volta finalmente pagina dopo un’estate a dir poco turbolenta e si prepara ad affrontare nel migliore dei modi il derby con la Reggina in programma domenica prossima.

 

Il tabellino

Messina – Siracusa 3-1

Marcatori: 30′ rig.  82′ Pozzebon (M), 60′ Valente (S), 93′ Milinkovic

Messina: Russo, Mileto, De Vito , Musacci, Pozzebon, Milinkovic, Madonia (82′ Capua), Palumbo, Foresta, Baldassin, Ionut. Allenatore: Salvatore Marra

Siracusa: Santurro, Dentice, Baiocco, Diakite, Turati, Giordano, Spinelli (84′ De Respinis), Scardina (68′ Talamo), Valente, Brumat, Palermo (78′ Catania). Allenatore: Gianluca Cristaldi

Arbitro : Paolini di Ascoli Piceno. Assistenti: Trovatelli di Pistoia e Bercigli di Valdarno.

Ammoniti: Ionut, Pozzebon (M), Palermo , Diakite Baiocco, Santurro (S)

Recupero: 1’pt, 4’st

 

Andrea Castorina

(167)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *