giorgia meloni a messina, fratelli d'italia

Fratelli d’Italia primo partito in Sicilia: lo scenario se si votasse oggi per le Elezioni Politiche

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Se si votasse oggi per le elezioni politiche Fratelli d’Italia sarebbe il primo partito in Sicilia con il 26%, seguito dal Movimento 5 Stelle (21%) e dal PD (18,2). A dirlo è l’ultima indagine del “Barometro Politico” dell’Istituto Demopolis, che ha interrogato direttamente i siciliani a circa un anno dal voto nazionale. Esultano gli esponenti messinesi del partito di Giorgia Meloni.

Fratelli d’Italia e Partito Democratico in crescita rispetto alle scorse elezioni politiche (marzo 2018), mentre il Movimento 5 Stelle perde consensi (pur tenendosi in Sicilia al di sopra della media italiana) e la Lega appare in caduta libera dopo l’exploit delle Europee del 2019, ma in lieve risalita rispetto al 2018 (pur attestandosi al 9%). Poco sopra, Forza Italia, che con il 14% mostra un calo di circa il 6% rispetto al 20,6% dell’ultimo voto nazionale. Uno scenario che tiene conto della confluenza di DiventeràBellissima (movimento dell’attuale presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci) in Fratelli d’Italia e del ritorno di LeU-Art.1 nel Pd. Sondaggio Demopolis partiti politici in Sicilia: chi vincerebbe se si votasse ora per le politiche

L’analisi completa è disponibile a questo link, sul sito dell’Istituto Demopolis.

Esulta Fratelli d’Italia: «Partito in forte crescita anche nella città dello Stretto»

Ora, è chiaro che le politiche sono cosa ben diversa rispetto a elezioni a livello locale, sia regionali che amministrative – dove vanno tenuti in conto i diversi movimenti cittadini e la forza dei singoli candidati), ma l’analisi di Demopolis può dare un quadro degli schieramenti attualmente in campo. Di certo appaiono soddisfatti gli esponenti di Fratelli d’Italia.

«È un dato – commenta il coordinatore di Fratelli d’Italia per la Città Metropolitana di Messina, Pasquale Currò – che rende giustizia ad un percorso politico che da Roma a Palermo e fino a Messina premia il principio guida che ha segnato il passo della sua ascesa che è la coerenza, ma anche un valore fondamentale quello della presenza sul territorio con un lavoro incessante degli amministratori locali, e i tanti rappresentanti impegnati nei dipartimenti e nei circoli».

«A questo – prosegue – si aggiunge il lavoro portato avanti dalla deputazione regionale, con la presidente del gruppo parlamentare all’Ars di Fratelli d’Italia Elvira Amata, che fa segnare un partito in forte crescita anche nella città dello Stretto. Il continuo e costante contatto con la realtà e con le esigenze reali della città e dei cittadini, la capacità di ascolto e la presenza sono i riferimenti che permettono l’ascesa del partito che a Messina nel prossimo consiglio comunale siamo certi sarà ben rappresentato. Un impegno che continua sempre al servizio dei cittadini e nel loro esclusivo interesse con il potenziamento dei dipartimenti che in collaborazione con i circoli, sempre in grande fermento e attività, permetteranno un maggiore e più incisivo intervento sul territorio».

Attualmente in Consiglio Comunale è presente un unico esponente del partito di Giorgia Meloni, Libero Gioveni, entrato con il Partito Democratico e passato prima al Gruppo Misto nel gennaio 2020, durante la discussione sul “Cambio di passo” e approdato a Fratelli d’Italia nel settembre 2020.

 

(230)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.