nello musumeci e giorgia meloni

Elezioni regionali 2022, “sì” di Giorgia Meloni a Nello Musumeci: «Ricandidatura naturale»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Adesso è ufficiale: Fratelli d’Italia appoggia la ricandidatura di Nello Musumeci come presidente della Regione Siciliana alle elezioni dell’autunno 2022. Dopo l’incontro del 26 gennaio a Roma, in occasione dell’elezione del Capo dello Stato, i vertici del partito sciolgono la riserva e con una nota danno il proprio endorsement al Governatore uscente esprimendo «assoluto apprezzamento» per il suo operato.

Chiusa la partita del Quirinale, Fratelli d’Italia riconferma il proprio appoggio, già dato in occasione delle elezioni del 2017, a Nello Musumeci e ribadisce la “naturalità” di una sua ricandidatura alla guida della Regione. Nonostante la “frenata” di novembre da parte della leader del partito di centro-destra, si riconferma l’asse tra FdI e DiventeràBellissima.

«Tra Fratelli d’Italia e Diventerabellissima – si legge nel documento del partito guidato da Giorgia Meloni –, il movimento del governatore, si è stabilito sin d’ora un rapporto di costante consultazione per affrontare insieme gli obiettivi prioritari politico-programmatici legati allo sviluppo della Sicilia e del Mezzogiorno d’Italia. Il vertice ha, altresì, auspicato la unità della coalizione siciliana attorno al presidente uscente per affrontare in un clima di serenità la prossima sfida elettorale che non può non vedere riconfermata in Sicilia la fiducia al buon governo di questi anni».

Al vertice romano, nella storica sede di via della Scrofa, hanno partecipato anche il vicepresidente del Senato, Ignazio La Russa, il capogruppo alla Camera, Francesco Lollobrigida, il capo dell’organizzazione, Giovanni Donzelli, i coordinatori regionali siciliani Salvo Pogliese e Giampiero Cannella e l’assessore regionale al Turismo, Manlio Messina.

(Foto di repertorio)

(202)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.