Che fine ha fatto il presidente dei revisori dei conti?

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Lo scorso 23 novembre, il Consiglio comunale ha eletto il nuovo presidente dei revisori dei conti. La sorte ha voluto che fosse il commercialista di Paternò Luigi Fallica a sostituire il dimissionario Dario Zaccone. Il suo nome è stato infatti sorteggiato tra quello di altri 33 candidati, così come prevede la nuova legge regionale di stabilità. Un modus operandi sul quale i consiglieri hanno manifestato più di una perplessità visto che il loro compito si era ridotto sostanzialmente ad assistere all’estrazione finale.

In quella stessa seduta, l’Aula ha anche votato l’immediata esecutività della delibera, passando di fatto la palla alla Ragioneria, che avrebbe dovuto in tempi brevi predisporre gli atti necessari all’insediamento di Fallica. Con l’immediata esecutività, infatti, viene meno l’obbligo di garantire per trenta giorni l’affissione pubblica per mezzo dell’albo pretorio.

Tuttavia, a venti giorni dal sorteggio,  la poltrona di presidente dei revisori dei conti rimane desolatamente vuota. Attualmente l’organo continua ad essere rappresentato dai soli Zingales e Basile, mentre Fallica attende fiducioso una chiamata da Palazzo Zanca.

Andrea Castorina

(262)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.