deputati messinesi all'ars (assemblea regionale siciliana)

Elezioni Regionali in Sicilia: chi saranno i 10 deputati ARS di Messina

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Lo spoglio per le elezioni regionali 2022 in Sicilia è ancora in corso, ma ormai il dado è tratto ed è già possibile sapere, con poco margine di errore, chi saranno i deputati messinesi  che siederanno all’Assemblea Regionale Siciliana (ARS). Dei dieci seggi assegnati alla provincia dello Stretto, uno va a Cateno De Luca, due ai candidati a lui collegati, cinque al centrodestra, uno al centrosinistra e uno al Movimento 5 Stelle.

Nuovi ingressi, diversi rientri e parecchi “grandi esclusi”, i risultati delle elezioni regionali 2022 ormai sono praticamente definitivi ed è quindi possibile avere un quadro di come sarà composta l’Aula. Ad avere più seggi sarà il centrodestra, cui spettano 34 seggi così suddivisi: 4 alla Dc; 4 a Popolari e Autonomisti, 11 a Forza Italia, 11 a Fratelli d’Italia e 4 alla Lega. Delle liste di Cateno De Luca ha superato la soglia di sbarramento solo Sud chiama Nord, che ha ottenuto 6 seggi. Il Partito Democratico, con il 15% della coalizione, ottiene 11 seggi. Il Movimento 5 Stelle, con il 15% ottiene 11 seggi. Questo per quel che riguarda tutte le liste presentate in Sicilia.

La provincia di Messina avrà 10 deputati all’ARS. Si tratta innanzitutto di Cateno De Luca, primo dei non eletti tra i candidati alla presidenza della Regione Siciliana, che dovrà decidere se accettare o meno il seggio. Poi due posti spettano a Sud chiama Nord, dove sono in pole position Matteo Sciotto e l’ex presidente di MessinaServizi Bene Comune, Pippo Lombardo. Per quel che riguarda il centrodestra, un seggio spetta a un candidato del listino del presidente eletto, Renato Schifani, e quindi ad Elvira Amata (FdI), gli altri saranno così suddivisi: uno alla Lega, Pippo Laccoto; uno a Fratelli d’Italia, Pino Galluzzo; uno a Popolari e Autonomisti, Luigi Genovese; uno a Forza Italia, che andrebbe a Tommaso Calderone, che però ha ottenuto un seggio al Parlamento nazionale e che molto probabilmente cederà il posto a Bernardette Grasso.

Un posto spetta al Movimento 5 Stelle, dove il candidato con più voti è Antonio De Luca. Infine, un posto al Partito Democratico, che spetta a Calogero Leanza.

AGGIORNAMENTO del 26 ottobre 2022

Finito il conteggio dei voti, la situazione è un po’ cambiata: fuori Luigi Genovese, dentro Alessandro De Leo e Pippo Laccoto. Stamattina la conferenza stampa con cui Luigi Genovese ha annunciato il ricorso al TAR.

(3321)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.