assessore massimiliano (massimo) minutoli della Giunta De Luca

Dalle potature alla “questione canile”, Massimo Minutoli fa un bilancio e si ricandida con Basile

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Dalla creazione del Gruppo comunale della Protezione Civile agli interventi di potatura degli alberi, l’ex assessore Massimo Minutoli scende di nuovo in campo a fianco del candidato sindaco Federico Basile e fa un bilancio di fine mandato. Qualche rimpianto? Non essere riuscito a completare l’iter per realizzare un canile comunale, cosa su cui da tempo si è aperta una grande polemica.

Mentre si attende il “disvelamento” del programma elettorale, il candidato sindaco scelto da Cateno De Luca ha iniziato già la campagna partendo dai villaggi. La sua squadra è pronta, sarà composta dagli ex assessori della Giunta De Luca, che si candideranno nella lista “Basile sindaco di Messina” insieme ai quattro consiglieri del gruppo misto che in questi anni hanno appoggiato l’Amministrazione. Sui progetti da presentare agli elettori, quindi, si sa ancora poco, ma si sa che si cercherà di mantenere una continuità con quanto fatto in passato. L’ex assessore Massimo Minutoli ha indossato la felpa delle elezioni (con su scritto “Basile il sindaco lo saprà fare”) ed è pronto a ripartire.

 

«Sono soddisfatto di tutto quello che sono riuscito a realizzare – ha dichiarato Minutoli. Di aver dato uno start up agli interventi sulla rete urbana e la potatura degli alberi, poi proseguita con la MessinaServizi, alla Protezione Civile. Abbiamo avuto modo di accelerare il processo per la costituzione di un gruppo di volontari per la città di Messina, l’avviso pubblico è in corso. Mi rimane l’amaro in bocca per non essere riuscito a completare le fasi progettuali per quel che riguarda la realizzazione del canile comunale. Però devo dire di essere con la coscienza a posto, perché abbiamo fatto il progetto, individuato il terreno e abbiamo messo le basi per realizzare sia l’oasi felina di emergenza che la clinica veterinaria e siamo a buon punto per la realizzazione del canile comunale».

(121)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.