de luca musumeci

Cateno De Luca contro Musumeci: «È stato il peggior fallimento per la nostra Regione»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Continua il tour della Sicilia del candidato alla presidenza della Regione, Cateno De Luca, che oggi ha fatto tappa ad Agrigento a bordo del suo pulmino Volkswagen d’epoca. Il comizio è stata l’occasione per attaccare quello che al momento è il suo principale avversario politico, l’attuale governatore, Nello Musumeci: «Io sponsor di Musumeci, spero sia lui il candidato del centrodestra» ha detto l’ex Sindaco di Messina.

Mentre a Messina iniziano a farsi largo nuovi candidati alla carica di Primo Cittadino, in particolare tra centrosinistra e outsider, il centrodestra sembra ancora navigare in acque incerte, e appare tutto fuorché compatto. A livello regionale, è scontro tra Fratelli d’Italia da una parte e Lega e Forza Italia dall’altra sulla ricandidatura di Nello Musumeci alle elezioni regionali previste per l’autunno 2022.

Nel corso del suo comizio ad Agrigento, Cateno De Luca, candidato alla carica di presidente della Regione con Sicilia Vera, ha presentato il progetto, commentato i sondaggi e risposto alle domande dei giornalisti presenti in merito alla candidatura del governatore siciliano: «Io – ha replicato l’ex Sindaco di Messina – desidero che il candidato del centro destra o di quello che ne rimarrà sia proprio Musumeci perché è il personaggio che ha rappresentato il peggior fallimento per la nostra Regione a causa della sua incapacità amministrativa».

«Voglio chiarire questo aspetto – ha concluso – perché qualcuno anche qui ad Agrigento sta tentando di dipingermi come il killer di Musumeci. Musumeci invece per trovare un colpevole dovrebbe guardare tra i suoi sodali, anche se in realtà ha fatto tutto da solo. Non sarò l’alibi del loro fallimento politico amministrativo. L’unica certezza oggi è che la mia candidatura e la nostra proposta politica stanno mettendo in fibrillazione tutti contenitori politici».

(308)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.