Bilancio: la “telenovela” continua

bilancioSe non fossero protagonisti soltanto sterili numeri, l’avvincente corrispondenza tra revisori dei conti e Ragioneria potrebbe senza dubbio ispirare un regista per una nuova avvincente telenovela da dare in pasto alle casalinghe annoiate. La vicenda legata al bilancio di previsione 2015, la cui mancata approvazione è ormai nota in tutta Italia, terrà probabilmente banco ancora per diversi giorni.

Oggi i revisori dei conti avrebbero dovuto esprimere il proprio parere sui residui. Invece, l’organo presieduto da Dario Zaccone ha nuovamente passato la palla alla Ragioneria Generale poiché impossibilitata ad esprimersi in ordine alla determina di riaccertamento straordinaria dei residui. “La determina – spiega il documento dei revisori – non chiarisce quali sono le ragioni del disallineamento tra le determine di alcuni dipartimenti e la contabilità, assorbendo soltanto i valori delle differenze. Si invitano i dipartimenti interessati a trasmettere alla Ragioneria ogni chiarimento in forma scritta al fine di consentire la genesi delle discrasie e permettere l’integrazione della determina complessiva assunta dal Dirigente del dipartimento Servizi Finanziari”.

Considerato il cronoprogramma dettato dal segretario Le Donne (leggi qui: http://www.normanno.com/politica/53021/) i revisori dei conti invitano la Ragioneria ad integrare la documentazione richiesta entro il 19 marzo, data in cui lo stesso Le Donne depositerà lo schema di bilancio 2015/2017.

 

(97)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *