Francantonio Genovese2

E se fosse vero che Genovese svolta a destra?

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Se fosse confermato sarebbe un passaggio che rimarrebbe nella storia della politica messinese. Francantonio Genovese, tornato da poco a piede libero dopo il carcere e i domiciliari successivi all’inchiesta “Corsi d’oro”, sarebbe in procinto di abbandonare il Pd. L’ex sindaco di Messina potrebbe “transitare” in Forza Italia, il gruppo che lo scorso anno, in Parlamento,  si oppose nettamente al suo arresto.

Un cambio di rotta evidente, una brusca sterzata a destra che sconvolgerebbe gli equilibri nello scacchiere politico cittadino. Insieme a lui sarebbero pronti alla svolta anche i  fedelissimi dell’ala Dem del Pd. E la loro assenza ai nuovi tesseramenti 2015 del partito democratico potrebbe costituire più di un indizio.

Intanto, il partito guidato dal commissario Ernesto Carbone lavora a fari spenti per ripartire quasi da zero. Il Pd sarà rapppresentato all’Ars dalla nuova capogruppo Alice Anselmo, un’esperta a proposito di cambi repentini di bandiera. Sono ben 7 i partiti cambiati da Anselmo in soli tre anni: dall’iniziale militanza nel Megafono, al gruppo Territorio passando per Drs, Gruppo Misto, Udc e Articolo 4.

Una condotta politica a cui De Pretis strizzerebbe l’occhio. Se fosse ancora in vita.

Andrea Castorina

 

 

(657)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.