L’Università presenta il progetto W-rite, scritture in residenza

latitudini progetto unimeLunedì 27 giugno, alle 11.30, al Dipartimento di Scienze Cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli Studi Culturali dell’Ateneo di Messina, sarà presentato il progetto W-rite, scritture in residenza, che avrà luogo al Monastero di Mandanici dal 7 al 10 luglio 2016.

Alla conferenza stampa di presentazione prenderanno parte: il Direttore del Dipartimento di Scienze Cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli Studi Culturali e Direttore di Universiteatrali, Centro Internazionale di Studi sulle Arti Performative, Ninni Pennisi, patrocinante l’evento con il coinvolgimento di quattro studenti a Mandanici; il Direttore Artistico e ideatore di W-rite, scrittore, attore e regista Tino Caspanello; il Sindaco del Comune di Mandanici, Armando Carpo, che offre il supporto logistico, mettendo a disposizione il monastero e occupandosi del vitto e dell’alloggio degli artisti residenti; il Presidente del Consiglio Comunale di Mandanici, Avv. Annita Misiti, preziosa mediatrice tra organizzazione artistica e istituzione locale; il coordinatore del DAMS di Messina, Prof. Dario Tomasello che coordinerà il convegno “Drammaturgie del presente” in programma il 10 luglio presso il Museo Etnoantropologico; il presidente di Latitudini, rete siciliana di drammaturgia contemporanea, organizzatore dell’iniziativa, Gigi Spedale; il presidente di ERSU Messina, Fabio D’Amore, in rappresentanza dell’ente per il diritto allo studio che ha concesso un patrocinio.
Il progetto nasce da un’idea di Tino Caspanello, direttore artistico dell’iniziativa e autore, tra gli altri, che ha invitato a partecipare alla residenza: Samuel Gallet (Francia), Giuseppe Massa, Beatrice Monroy, Freek Vielen (Olanda), Rosario Palazzolo, Artur Palyga (Polonia), Saverio Tavano, Turi Zinna. Ogni giorno tre di questi autori si confronteranno sulla scrittura di un tema comune, perché tre registi e un gruppo di attori possano realizzare tre brevi mises en éspace per ogni sera, dal 7 al 9 luglio. I registi e gli attori, chiamati a prendere parte all’evento con una call, sono per la maggior parte tra gli aderenti alla rete Latitudini con le loro compagnie. Tre interpreti si occuperanno della traduzione dei testi e cureranno la comunicazione tra gli ospiti durante le giornate di lavoro: Selene Di Bella, Ornella Padovani e Paulina Wojciechowska.
I tre microallestimenti curati dai registi Roberto Bonaventura, Marcello Cappelli, Giovanni Maria Currò, Salvo Gennuso, Cinzia Muscolino, Daniela Orlando, Giuseppe Provinzano, Auretta Sterrantino e Vincenzo Tripodo; si svolgeranno in tre luoghi suggestivi di Mandanici: il monastero di Santa Maria Annunziata, la piazza del Duomo di Santa Domenica, la piazza dell’ex Chiesa SS. Salvatore. La visione delle performance è fruibile gratuitamente.
A documentare l’iniziativa ci sarà l’osservatorio critico, supportato nel lavoro della sua coordinatrice Vincenza Di Vita, dalla collaborazione degli studenti del DAMS di Messina, che riceveranno preziosi CFU per attività di tirocinio formativo e che vivranno le giornate dei lavori, condividendo il monastero con gli artisti.

Saranno inoltre presenti per ognuna delle giornate i seguenti critici teatrali: Emanuela Ferrauto, dottore di ricerca in studi teatrali, in rappresentanza del Centro Studi sul Teatro Napoletano, Meridionale ed Europeo, partner della iniziativa, che ha bandito una borsa perchè uno studente dell’Università di Salerno possa prendere parte alle nostre giornate di lavoro; Filippa Ilardo, rappresentante regionale ANCT (Associazione Nazionale dei Critici di Teatro) e tra i fondatori di Latitudini; Paolo Randazzo, consigliere del direttivo ANCT e critico teatrale. Il 10 luglio alle 16.00 si svolgerà un pomeriggio di lavori a cura di Dario Tomasello, dal titolo “Drammaturgie del Presente” a cui prenderanno parte i tre coordinatori della residenza, gli autori e gli artisti che hanno preso parte alle giornate di lavori e Maximilian La Monica, editore che metterà a disposizione del pubblico di W-rite, i volumi usciti per i tipi di Editoria&Spettacolo, di cui è responsabile.

Il logo del progetto, realizzato in collaborazione con il Centro di Drammaturgia Siciliana, curato da Teatro Pubblico Incanto, è stato ideato da Cinzia Muscolino. La realizzazione grafica è di Valeria Trimboli.

Gli attori che parteciperanno alla residenza sono: Gaspare Balsamo, Linda Bonanno, Tino Calabrò, Marielide Colicchia, Elisa De Luca, Giulia De Luca, Oreste De Pasquale, Elisa Di Dio, Mauro Failla, Dario Garofalo, Caroline Gonin, Antonio Gullo, Lelio Naccari, Francesco Natoli, Grazia Nuccio, Alessio Pettinato, Nella Tirante, Margo Verhoeven.

(112)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *