Borse di studio “Panarello” per gli studenti di giurisprudenza. Al via il concorso

universitàL’Università di Messina ha emanato il bando di concorso pubblico per  titoli per l’assegnazione di due borse di studio intitolate a “Alessandro Panarello”, giovane e brillante studente di  Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Messina e magistrato, tragicamente scomparso in un incidente stradale, nel maggio 1993 in  Thailandia.

Le borse di studio, messe a disposizione dalla famiglia Panarello per  l’importo di mille euro ciascuna, hanno la durata di un anno e  offrono l’occasione per approfondire temi di studio e di ricerca di  diritto costituzionale. L’iniziativa della famiglia Panarello si  propone di rinnovare il ricordo di Alessandro attraverso l’opportunità di studio offerta ai migliori studenti di  Giurisprudenza.

Al concorso possono partecipare coloro i quali siano in possesso di  diploma di laurea in Giurisprudenza (Vecchio Ordinamento), di Laurea  Specialistica o Magistrale in Scienze Giuridiche (Nuovo Ordinamento),  conseguita nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università  degli Studi di Messina nel triennio precedente la pubblicazione del bando, con il massimo dei voti e la lode accademica e tesi in diritto  costituzionale. I requisiti per poter partecipare al concorso sono  indicati nel bando consultabile sul sito di Ateneo (www.unime.it).

Le borse verranno consegnate nell’Aula Magna della Facoltà di  Giurisprudenza. Le domande di partecipazione dovranno pervenire all’Università degli  Studi di Messina, ufficio Dottorati per cittadini stranieri,  perfezionamento e borse private, Settore Alta Formazione (Piazza  Pugliatti 1), entro il 21 febbraio 2014.

(49)

Categorie

Università

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *