Eventi a Messina: la guida per scoprire cosa c’è da fare in città nel weekend

Pubblicato il alle

10' min di lettura

Pensavate fosse arrivata la primavera piccole canaglie e invece!, ma se c’è una certezza è sicuramente il fine settimana e quindi la nostra succosissima guida agli eventi organizzati a Messina e dintorni per non rimanere impigliati nella noia. Musica, mostre, dj set e vinili, ma anche laboratori dedicati alla settima arte e presentazione di libri: tutto quello che puoi fare a Messina nel tuo tempo libero lo trovi qui.

Prima di arrivare a tutti gli eventi di Messina, ci piace ricordare in questi spazi virtuali dedicati alla cultura: Aurelio Valentini, scomparso lo scorso 30 marzo, all’età di 87 anni. Aurelio Valentini appartiene a quella generazione di artisti messinesi sempre sospinto da grande passione e stimoli.

Non a caso era tra gli artisti che aveva aderito al progetto “Orientale sicula 7 punto arte” associazione culturale, nata a Messina nel 2006, da un’idea di Riccardo Orlando, Stello Quartarone e Saverio Caprì, che aveva come obiettivo la promozione della cultura a livello locale, nazionale e internazionale, con particolare riferimento alle arti figurative, fotografia e installazioni.

«Tutte le iniziative promosse dall’associazione – ci racconta Antonio Giocondo della galleria Spazioquattro – hanno influenzato la realtà artistica della città di Messina e ciò è servito sia da stimolo per altre iniziative culturali, sia come volano per il futuro artistico, soprattutto dei giovani ai quali è nostra intenzione riservare una particolare sensibilità e attenzione. Nel settembre del 2009 abbiamo inaugurato a Messina la nuova sede in Via Mario Giurba 27 e, in tale occasione, si è incrementato il numero dei soci fondatori: Pippo Galipò, Giuseppe Geraci, Antonio Giocondo, Claudio Militti, Demetrio Scopelliti, Piero Serboli e, appunto, Aurelio Valentini».

Gli imperdibili

linda sofia randAnche per questa puntata vi consigliamo due eventi a Messina da non perdere. Il primo appuntamento è in programma sabato 2 aprile, dalle 18:30 alla Mondadori, ed è l’inaugurazione di “CHARTÆ” mostra di Linda Sofia Randazzo (in foto), a cura di Mariateresa Zagone. «La mostra – scrive la Zagone – vuole indagare come nasce un’ opera pittorica e proverà a sbirciare nella sua genesi tramite un percorso che ricostruisce una sorta di sketchbook, fogli di carta che provengono da album di schizzi sparsi sono qui ricomposti in una sequenza serrata, a tratti dialogica, sui pannelli appositamente predisposti fra i libri.

Il progetto curatoriale e il nucleo del pensiero creativo di Linda Sofia Randazzo permetteranno ai visitatori di osservare da vicino la sua pratica quotidiana del disegnare. Cani e gatti si alternano a nudi di donna e di uomo, a bambini, a pescatori e, soprattutto, a bagnanti. Un vasto repertorio di grafiche, dalla matita al carboncino, alla penna bic, mentre negli acquerelli e nelle chine Linda esplora l’interazione dinamica tra la linea e il colore in senso espressionistico». Un motivo in più per andarci? Perché per Linda Sofia Randazzo, originaria di Palermo, è la prima mostra a Messina.

Il secondo evento imperdibile, invece, è in programma domenica 3 aprile alle 18 al Palacultura. Per la stagione della Filarmonica Laudamo di Messina, infatti, sul palco arriva Emmanuel Pahud & Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Corelli”, diretta dal Maestro Bruno Cinquegrani. «Emmanuel Pahud, – si legge nella nota – è fra i più importanti musicisti contemporanei, diventato a soli ventidue anni 1° flauto solista dei Berliner Philharmoniker, è stato insignito nel 1998 della “Victoire de la Musique Classique” come solista strumentale dell’anno.

Si è esibito con le più importanti orchestre al mondo (fra cui la London Symphony Orchestra, l’Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese) e con i più grandi musicisti nei contesti più prestigiosi. Caratteristica di Pahud è la sua enorme flessibilità per tutti i linguaggi musicali, anche contemporanei, sicché il suo contributo ha certamente ampliato il repertorio flautistico, arricchendolo anche di numerose composizioni a lui dedicate».

A dirigere l’Orchestra del Conservatorio Corelli di Messina ci sarà il Maestro Bruno Cinquegrani. «Ha esordito al San Carlo di Napoli e ha diretto produzioni liriche a Londra, Parigi, Helsinki, Seattle, Aspen, Tokyo, Bologna, Bergamo, Palermo, Sassari. Ha collaborato con solisti come Placido Domingo, Thomas Allen, Mariella Devia, Ruggero Raimondi e registi come Woody Allen». Un motivo in più per andarci? Anche per Emmanuel Pahud sarà la prima volta in riva allo Stretto.

Tutti gli eventi a Messina

Per chi avesse voglia di nuove mostre, nuovi libri, nuovi suoni qui troverete tutti gli eventi organizzati a Messina e dintorni per il weekend che va da venerdì 1 a domenica 3 aprile, senza dimenticare qualche piccolo spoiler con gli eventi per cominciare bene la settimana.

Mostre

  • da sabato 2 aprile, alla Mondadori: “CHARTÆ” di Linda Sofia Randazzo, a cura di Mariateresa Zagone. La mostra sarà visitabile fino al 16 aprile;
  • da sabato 2 aprile, alla Galleria Arte Cavour: “I 4 elementi”, mostra di Nino Siragusa. L’esposizione è visitabile fino al 9 aprile;
  • domenica 3, alla Foro G gallery a Ganzirri: “Fil Rouge Performance + Condi-Visione” a cura di Roberta Guarnera;
  • continua fino al 5 aprile, al Teatro Vittorio Emanuele per la rassegna “L’Opera al Centro” curata da Giuseppe La Motta: “Microcosmo” di Rosa Rigano;
  • continua fino al 7 aprile, alla galleria Spazioquattro: “Moby Dick or The Whale”, mostra di matite e ceramiche di Antonino Amato (in foto);
  • continua fino all’8 aprile, al Teatro dei Tre Mestieri, per la rassegna “Espressivamente”, a
    cura di Dania Mondello: inaugurazione di “Quisquilie“, personale di Martina Karamazov;
  • prosegue fino al 15 maggio, alla Biblioteca Regionale di Messina: la mostra “Sulla città piagata e straziata dalla devastazione del 28 dicembre”;
  • fino al 21 giugno, a Palazzo Zanca: “No more, 13 artisti per la pace” a cura dell’Associazione Impronte.

Libri

  • venerdì 1, alle 18, alla Mondadori: presentazione del nuovo libro di Lelio Bonaccorso “Vento di libertà” (edito da Tunué). Dialoga con l’autore Milena Romeo;
  • venerdì 1, alle 17:30, alla Biblioteca Comunale Oasi di Barcellona: presentazione del libro di Teresa Porcella “Aiutiamoli a fare da soli” (Editoriale Scienza), a cura de L’Incanto Storia, in collaborazione con Ossidi di Ferro;
  • venerdì 1, alle 18, alla Feltrinelli: presentazione del libro di Paolo Soffientini “Cent’anni da leoni – Manuale per vivere a lungo senza rinunce” (Mondadori). Dialogano con l’autore Giuseppe Ruggeri e Pietro Spataro;
  • sabato 2, alle 17:30, alla Piccola Biblioteca di Lingua e Cultura Russa, in via Santa Marta 165: Centenario Zveteremich, presentazione della Rivista “Scorci”;
  • sabato 2, alle 18:30, alla libreria Colapesce: presentazione del libro di Eduardo Savarese “È Tardi!” (Wojtek Edizioni). Contestualmente avrà luogo un incontro esplorativo per parlare di Fabryka di Wojtek: Savarese, ora come editor della casa editrice, presenterà il progetto ai presenti e accoglierà autori e autrici interessati/e.

Musica

  • venerdì 1, dalle 20, alla Marina del Nettuno: The Brixton Live, 80′ & 90’s alternative rock;
  • venerdì 1, dalle 22, al Retronouveau: Mind the Gap, dj set a cura di Giovanni Santoro e Re-Birth. Ingresso Gratuito fino alle 23:59;
  • sabato 2, alle 18 al Palacultura, per l’Associazione Musicale Vincenzo Bellini: “Archi della Massimo Youth Orchestra”, dirige il Maestro Michele De Luca. Musiche di Mozart, Barber, Morricone. In collaborazione con Fondazione Teatro Massimo di Palermo;
  • sabato 2, dalle 19:30, al Retronouveau: PUB ROCK – Birre alla spina, pinse & rock’n’roll!, DJ set Classic Rock \\ Alternative \\ New Wave \\ Indie ideato e mixato da Davide Patania. Ingresso Gratuito fino alle 23:59;
  • sabato 2, alle 22, al V – Vermouth & Vinili di Milazzo: Route 66 live, con Roberto Giriolo e Daniele Paone;
  • domenica 3, dalle 11, alla libreria Colapesce: “viva vinile_il mercatino del vinile”, a cura di Best Price Rec. Dj set in vinile di Alberto Russo e Kollasso;
  • domenica 3, alle 18, al Palacultura, per la Filarmonica Laudamo: Emmanuel Pahud & Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Corelli”, dirige il Maestro Bruno Cinquegrani. Musiche di Schubert, Poulenc, Mozart, Chaminade;
  • domenica 3, alle 19, all’associazione AENIGMA: “Pratilonga di tango argentino”, a cura de La Milonguita del Domingo Messina.

Cinema

  • venerdì 1, alle 21, alla Multisala Iris: “Ambulance“, un film di Michael Bay, in lingua originale sottotitolato in italiano;
  • venerdì 1, alle 18:30, al Cinema Lux, per il Cineforum Don Orione: “La ragazza con il braccialetto” di Stéphane Demoustier, in lingua originale sottotitolato in italiano;
  • sabato 2, alle 16:30, al Cinema Lux, per il Cineforum Don Orione: “Versi perversi” di Roald Dahl, con laboratorio didattico per bambini;
  • venerdì 1 e domenica 2, alle 16:30 e alle 20:30, e domenica 3 aprile, alle 16:30, alle 18:30 e alle 20:30, al Cinema Lux per il Cineforum Don Orione: “Una storia d’amore e di desiderio” di Leyla Bouzid, in lingua originale sottotitolato in italiano.

Mountain Bike e Trekking

  • sabato 2, dalle 08 con partenza da Paradiso: “Neofiti Mari e Monti“, escursione in mountain bike, a cura di Mediterranea Bike;
  • sabato 2, alle 16:30, con partenza dall’Ufficio turistico, corso Colombo di Oliveri: “Il cielo di Primavera a Marinello“, a cura dell’Associazione PFM. A questo link per prenotare;
  • domenica 3, dalle 09:30, a Roccella Valdemone: “Il Vino nella Rocca – wine trekking nella Valle Alcantara“, a cura di Alcantara Rupestre. A questo link per prenotare.

Per iniziare bene la settimana

Gli eventi a Messina non si fermano mica al weekend, ma continuano per tutta la settimana, qui qualche piccolo spoiler:

  • lunedì 4 aprile, al Cinema Lux per il Cineforum Don Orione: “Fino all’ultimo respiro” di Jean-Luc Godard. Previsti tre spettacoli a partire dalle 16:30.

(338)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.