Tutti in piazza i candidati sindaco ma i big, stavolta, restano a casa

Pubblicato il alle

1' min di lettura

elezioni febbraioSarà la prima chiusura di campagna elettorale delle Comunali senza big. Tutti in piazza oggi ma senza i “pezzi da novanta”. O meglio i pochi che si son fatti vedere sono stati, due volte, il presidente della Regione Rosario Crocetta per Il Megafono e per Felice Calabrò e l’ex ministro Giorgia Meloni lunedì scorso per Fratelli d’Italia e Vincenzo Garofalo. Domani sera un altro ex ministro, Ignazio La Russa, sempre per Fratelli d’Italia e per Garofalo dirà la sua. Silvio Berlusconi ha inviato una lettera a sostegno di Garofalo ma non si è fatto vivo sullo Stretto come in passato. E non è tornato né a nuoto né a piedi Beppe Grillo stavolta per Maria Cristina Saija del Movimento Cinquestelle. I vertici del Pd, visti prima delle elezioni Politiche, sono come “scomparsi”: Pierluigi Bersani e Massimo D’Alema. Il neosegretario Epifani ha disertato. Per Renato Accorinti hanno fatto un passaggio Angelo Bonelli dei Verdi e Paolo Ferrero di Rifondazione comunista. E tutti gli altri? Come non ricordare Romano Prodi agli approdi di Tremestieri o Berlusconi al teatro Vittorio Emanuele. O i comizi di Gianfranco Fini a piazza Cairoli per Giuseppe Buzzanca e i continui saliscendi dalla Sicilia di Pierferdinando Casini per l’Udc. Non ci sono più. Tutto resta sulle spalle dei candidati a 48 ore dall’apertura delle urne.

(49)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.