Sit-in di Rivoluzione Siciliana in tuta e mascherina alla raffineria di Milazzo. De Luca: «I siciliani non devono pagare le accise sulla benzina»

Pubblicato il alle

1' min di lettura

1La carovana di Rivoluzione Siciliana ha iniziato di buon ora il suo cammino partendo da Villafranca in direzione raffineria di Milazzo. Cateno De Luca e i suoi “Rivoluzionari” hanno fatto un sit-in di protesta davanti alla raffineria, vestiti con tute e mascherine antinquinamento, per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni sulla questione. «Nonostante la Regione siciliana sin dal 2002 ha dichiarato i territori dei comuni di Condrò, Gualtieri Sicaminò, Milazzo, Pace del Mela, San Filippo del Mela, S. Lucia del Mela e S. Pier Niceto  area ad elevato rischio di crisi ambientale − ha dichiarato De Luca – del  piano di risanamento della qualità dell’aria è stato fatto poco o nulla. La tensione sociale rispetto al problema dell’inquinamento nel frattempo è cresciuta  a causa dell’elettrodotto sorgente Rizziconi che la terna è stata incaricata di realizzare proprio in questo territorio». Il leader di Rivoluzione Siciliana chiede l’abbattimento delle accise sulla benzina per tutti i siciliani e stasera alle 21,00 terrà un comizio in Piazza Matteotti a Capo D’Orlando.

(47)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.