Piemonte. Accorinti a Gucciardi: “Tempi brevi per la fusione con il Neurolesi”

manifestazione_piemonteDopo l’incontro per chiarire il destino dell’ospedale Piemonte il sindaco, Renato Accorinti, si dice soddisfatto. Anche se l’assessore regionale alla Sanità, Baldo Gucciardi, ha preso tempo dopo avere esaminato la situazione, per prendere una decisione, per Accorinti non c’è alcun dubbio: la fusione tra Piemonte e Icrss Neurolesi resta l’unica soluzione possibile. Del resto, era questa la soluzione auspicata dal Primo Cittadino sin dall’inizio.

Il Sindaco, in una nota, ha evidenziato che “in qualità di Sindaco e di garante della sicurezza e della qualità delle prestazioni sanitarie offerte alla popolazione messinese e al suo hinterland, non posso che esprimere piena soddisfazione per l’esito dell’incontro oggi gestito dall’Assessore Regionale per la Sanità, al quale riconosco la tempestività del riscontro in merito alla risoluzione della problematica sul futuro dell’Ospedale Piemonte”.

“Nei giorni scorsi – continua Accorinti – avevo sollecitato l’on. Guicciardi perché, in tempi brevi, venisse fornita all’intera cittadinanza una risposta chiara sul mantenimento dell’offerta di attività sanitarie attraverso la riqualificazione della struttura di viale Europa e, soprattutto, del mantenimento di un Pronto Soccorso nella zona centrale della città”.

“L’Assessore, oltre a me in qualitá di Sindaco di Messina, ha ascoltato davvero tutte le parti interessate – racconta -, ivi comprese OO.SS. ed Associazioni presenti, al completo anche la deputazione messinese. Avevo giudicato, lo scorso giugno  una vittoria della città la condivisione, da parte di tutti i partecipanti, dei temi trattati nei tavoli tecnici voluti dall’ex assessore Lucia Borsellino, e la univoca soluzione trovata e proposta per la risoluzione della problematica”.

“Oggi, ospiti del Prefetto, abbiamo confermato quella vittoria – afferma Accorinti -, eludendo qualsiasi possibile depistaggio”.

“Abbiamo ribadito – puntualizza il Sindaco – al massimo esponente della gestione politica della sanità siciliana, tutti assieme, la necessità che, in tempi brevissimi, venga formalizzata la soluzione prevista, ovvero il trasferimento all’Ircss dei locali e la identificazione dei finanziamenti necessari per l’attivazione di quanto programmato, o, come promesso dall’Assessore, altra formula che, comunque, garantisca un adeguato Pronto Soccorso all’Ospedale Piemonte, in sinergia con l’attività di riabilitazione proprie dell’Ircss. A tal proposito – precisa – é da evidenziare che le fasce deboli non possono rivolgersi a prestazioni fuori città, restando di fatto prive dei servizi e delle prestazioni di riabilitazione essenziali per una completa riabilitazione”.

“Siamo fiduciosi , così come promesso – conclude Accorinti -, in una soluzione definitiva in tempi brevissimi, con la garanzia del Ministro Lorenzin ed ivi compresa la rilettura dei finanziamenti dedicati all’assunzione del personale che, evidentemente, avevano subito una chiave di lettura non del tutto rispondente alle reali esigenze della provincia di Messina”.

(163)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *