Palazzo Zanca censito dall’Istat. Rilevatori domani a Messina per valutare attività dell’ente: risorse umane impiegate e servizi erogati

IstatAnche il Comune di Messina rientrerà nelle rilevazioni del 9° Censimento generale, avviato dall’Istat su industria, servizi, istituzioni no profit e istituzioni pubbliche. Le rilevazioni coinvolgeranno un campione di 260mila imprese, oltre 470mila istituzioni no profit e circa 13mila istituzioni pubbliche tra cui, appunto, il Comune di Messina. L’obiettivo del 9° Censimento è di rappresentare in maniera dinamica la realtà di imprese, no profit e istituzioni.

Le informazioni raccolte consentiranno di rappresentare le singole realtà, definendo in modo preciso il rapporto tra questi soggetti ed il sistema entro il quale operano. Al centro della rilevazione anche la capacità innovativa, le nuove strategie organizzative-finanziarie ed i futuri programmi di sviluppo e di posizionamento sul mercato. La spedizione dei questionari a imprese e istituzioni no profit è partita il 3 settembre e si concluderà domani 14 settembre. Imprese e istituzioni no profit potranno procedere alla compilazione del questionario, anche via Internet e per tutte le rilevazioni il termine delle operazioni censuarie è fissato al 20 dicembre 2012. La prima fase della rilevazione delle istituzioni pubbliche, che è stata avviata il 26 luglio e avrà termine il 20 settembre, prevede la compilazione del questionario su informazioni generali. La seconda si svolgerà tra il 1 ottobre e il 20 dicembre 2012, con un questionario più articolato. L’indagine fornirà un quadro informativo preciso sulle caratteristiche strutturali e organizzative del settore pubblico, al fine di accertare i processi di modernizzazione della pubblica amministrazione. In particolare per i comuni è richiesto l’elenco delle unità locali dipendenti e l’acquisizione di informazioni sulle risorse umane impiegate e sui servizi erogati. Nei prossimi giorni i rilevatori incaricati visiteranno gli uffici di palazzo Zanca.

(46)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *