Fuoriuscite e liti interne: il Cambio di Passo di De Luca scuote il Consiglio Comunale

consiglio comunaleIl Cambio di Passo richiesto dal sindaco di Messina Cateno De Luca ha generato non poco scompiglio in Consiglio Comunale. Tra maggioranze incerte, aperture inaspettate e fuoriuscite, in Aula inizia ad avvertirsi un certo fermento. Nell’attesa di capire come andranno le cose, se il primo cittadino avrà o no (di nuovo) la maggioranza, è possibile fare un breve riepilogo della situazione.

Dopo l’esplosione all’interno del Movimento 5 Stelle dello scontro con la consigliera Serena Giannetto, che ha aperto a Cateno De Luca presentando alcune proposte da inserire all’interno della piattaforma programmatica del Cambio di Passo da lui proposta; altri membri del gruppo si sono mostrati in qualche modo scontenti di come si stiano evolvendo le cose all’interno del Movimento messinese. Francesco Cipolla, infatti, ha parlato di una «caduta del dialogo interno» annunciando di stare riflettendo sul da farsi.

Ma la situazione appare problematica anche all’interno del centrodestra dove, nei gruppi che fanno riferimento a Luigi Genovese (contro cui il Sindaco si è scagliato non pochi giorni fa accusandolo di fare pressione ai consiglieri) le acque iniziano ad agitarsi. È di ieri, tra le altre cose, la notizia che la consigliera Nicoletta D’Angelo lascerà il gruppo Ora Messina per entrare temporaneamente nel gruppo misto «nell’attesa di più approfondite valutazioni». Dalle parole del Sindaco si evince che proprio da questo gruppo del centrodestra, e presumibilmente da Forza Italia, starebbe arrivando un secco “no” al Cambio di Passo di De Luca.

Situazione incerta, tra le altre, anche quella del centrosinistra dove i gruppi consiliari del PD e di Libera Me appaiono in una situazione di stallo. Stando alle ultime dichiarazioni del primo cittadino, rilasciate venerdì scorso in conferenza stampa, la maggioranza di 16 consiglieri che gli permetterebbe di far passare la delibera riguardante il Cambio di Passo dipenderebbe proprio dall’esito del confronto tra le due frange del centrosinistra. Va ricordato, in proposito, che più volte PD e Libera Me hanno votato in maniera opposta gli uni agli altri, in un quadro in cui il Partito Democratico si è spesso collocato all’opposizione.

I giochi, insomma, sono ancora tutti da fare, la delibera riguardante il Cambio di Passo dovrebbe essere discussa a breve. Domani, mercoledì 15 gennaio, è prevista per le 12.00 la conferenza dei capigruppo che, presumibilmente, decideranno quando discutere la piattaforma politica presentata da Cateno De Luca. Dall’esito della successiva votazione potrebbero dipendere le (nuove) annunciate dimissioni del primo cittadino.

(390)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *