Festa dell’Infanzia, le iniziative non si fermano

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Anche a Messina continuano i festeggiamenti per la Settimana dell’infanzia e dell’adolescenza, dal titolo “Liberi di crescere”. Ieri pomeriggio a piazza Cairoli, con la lettura dei diritti della Convenzione Onu del 1989, promossa dall’assessorato comunale alle Politiche Sociali.

L’assessore ai servizi sociali Nina Santisi può essere soddisfatta per una manifestazione che è riuscita ad unire grandi e piccoli:  “Ieri c’è stata una grande partecipazione di famiglie e bambini – evidenzia l’assessore Nina Santisi – che con gioia hanno preso parte al lancio di apertura dei palloncini e ai laboratori delle favole e del riuso. I piccoli musicisti della scuola Passamonte e i clown hanno completato l’atmosfera allegra e gioiosa. Tutti i partecipanti hanno indossato il fiocco giallo della consapevolezza che ci ricorda quanto questi diritti siano ancora disattesi. Giunta municipale, consiglieri e società civile hanno letto i diritti della convenzione dinanzi ad un pubblico attento. Il momento più toccante è stato la lettura del diritto ad essere accolto in un paese straniero, da parte di un minore straniero non accompagnato, di origine sub sahariana, ospite di un centro di prima accoglienza nella nostra città. Gli appuntamenti proseguono oggi e invito tutta la cittadinanza a partecipare”.

Ma i festeggiamenti non sono finiti qui, visto che fino alle 19 di questa sera in piazza Unione Europea, si svolgerà la festa del protagonismo dei bambini e dei ragazzi, a cura delle cooperative sociali C.A.S. e Azione Sociale che gestiscono i centri di aggregazione giovanili comunali (C.A.G.) e da anni declinano sul territorio, per conto dell’ente comunale, l’affermazione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Saranno proposte iniziative attraverso giochi tradizionali come gli scacchi, attività sportive (judo-karate, sport per disabili, tennis tavolo, mini volley); canti e danze con le comunità filippina e srilankese; laboratori creativi, manuali, di fiabe, lettura e filosofia. Inoltre nella piazza sosterà il Bibliobus, nell’ambito dell’iniziativa “Nati per leggere”, con uno spazio tutto dedicato all’infanzia, dove è possibile ricevere informazioni sull’allattamento al seno e le manovre mediche di deostruzione. L’istituto Antonello offrirà infine una merenda speciale con assaggi dei piatti principali della nostra cucina.

(49)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.