elezioni amministrative, comunali

Elezioni, voto domiciliare per referendum e amministrative a Messina: come funziona

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Gli elettori affetti da gravissime infermità potranno usufruire del voto domiciliare. Lo ha annunciato il Comune di Messina in vista delle elezioni del 12 giugno 2022 a Messina, dove, oltre alle amministrative, ci saranno da votare ben cinque referendum abrogativi sulla giustizia e il referendum su Montemare comune.

Per chi è previsto il voto da casa? Scrive il Comune: «Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile, e quelli affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione, possono avvalersi della facoltà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano».

Come funziona il voto domiciliare per i referendum e le amministrative di giugno 2022

Di seguito le modalità per richiedere il voto domiciliare: l’elettore interessato deve far pervenire al Sindaco del comune (a Messina il Commissario straordinario) nelle cui liste elettorali è iscritto apposita dichiarazione fra martedì 3 maggio e lunedì 23 maggio 2022.

La domanda di ammissione al voto domiciliare deve indicare l’indirizzo dell’abitazione in cui l’elettore dimora, e possibilmente un recapito telefonico, e deve essere corredata di copia della tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria, rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell’Azienda Sanitaria Provinciale, in cui deve essere riportata l’esatta formulazione normativa di cui all’art. 1 del D.L. 3 gennaio 2006 n. 1, convertito, con modificazioni dalla legge 27 gennaio 2006 n. 22, come modificato dalla legge 7 maggio 2009 n. 46.

(171)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.