matteo salvini, giorgia meloni e silvio berlusconi

Elezioni, centrodestra ancora diviso in Sicilia. La Lega: «Divisioni aiutano la sinistra»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Caos nel centrodestra, non solo a livello nazionale, ma in Sicilia, dove la coalizione non sta riuscendo a trovare alcun accordo per le candidature unitarie alle elezioni amministrative e alle regionali di novembre 2022. La Lega si sarebbe detta pronta «anche domani» a un incontro su quello che è stato definito «caso Sicilia», ma questa volontà non sembra essersi ancora tradotta in azione.

«Per la Lega – dichiarano dal Carroccio – l’unità del centrodestra è un valore importante, in Italia e in Europa: un incontro si può fare anche domani per superare divisioni che aiutano la sinistra». A smentire le parole degli alleati ci ha pensato Fratelli d’Italia, che nega qualsiasi ipotesi di vertice a tre all’orizzonte.

L’ex ministro Ignazio La Russa ha fatto sapere all’ANSA che il segretario della Lega, Matteo Salvini, e la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, non si sentirebbero addirittura da tre mesi, nonostante i tentativi di «ricucire disperatamente».

«Non do percentuali – ha detto La Russa –, dico 1-X-2. Io, d’accordo con Giorgia Meloni, ho chiamato sia Salvini che Berlusconi. Si sono messi d’accordo che oggi o domani si sarebbero dovuti sentire online o di persona, magari anche con Salvini, ma non è ancora avvenuto». Se non avvenisse chiamerò Berlusconi per capire cosa sia avvenuto, non mi arrendo».

Le divisioni nel centrodestra in Sicilia sono sui nomi e sulla guida della coalizione. Mentre FdI continua a chiedere di sostenere la ricandidatura di Nello Musumeci, il quadro che si presenta alle elezioni amministrative è drammatico per il centrodestra, con ben quattro candidati diversi a Palermo tra autonomisti, forzisti e meloniani, e lo strappo di Germanà a Messina, dove la Lega si è schierata con Maurizio Croce e il deputato messinese con Federico Basile.

(102)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.