Dal CdA all’Amministratore Unico per AMAM, ATM e MessinaServizi: oggi le delibere in Consiglio Comunale

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Passare dai tre componenti del CdA all’Amministratore Unico in ATM, AMAM e MessinaServizi Bene Comune: questo l’oggetto della discussione che vedrà per la prima volta in Consiglio Comunale il Commissario Straordinario Leonardo Santoro e i suoi vice. La Seduta è fissata per oggi pomeriggio alle 15.00.

Prima Seduta del Consiglio Comunale dall’insediamento del Commissario Santoro. Dopo i saluti istituzionali, all’ordine del giorno ci sono tre delibere importanti che potrebbero portare all’azzeramento dei vertici di tre delle partecipate comunali – l’Azienda Trasporti, l’AMAM, e la MessinaServizi Bene Comune – e alla sostituzione con la figura dell’Amministratore Unico (come previsto dalla Legge Madia).

L’appello in questo senso era stato portato avanti più volte, nei giorni scorsi, dal Movimento 5 Stelle, che chiedeva le dimissioni dei vertici delle Partecipate e, in particolare, puntava il dito contro Giuseppe Lombardo: «Ci sembra quantomeno inopportuno – scrivevano – che il presidente di un partito politico, Sicilia Vera, possa presentare in conferenza stampa il candidato a socio unico della società che lo stesso Lombardo amministra».

Sull’argomento, in occasione del suo insediamento alla Città Metropolitana, il commissario Leonardo Santoro si era espresso con una certa cautela: occorre verificare come prima cosa, se, nella situazione attuale, le Società riescono a garantire i servizi che dovrebbero offrire e poi valutare, se sarà necessario, eventuali mutamenti che dovranno passare dal Consiglio Comunale. Le delibere di modifica degli statuti sono pronte e oggi si sottoporranno alla prova dell’Aula.

(Foto di repertorio)

(175)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.