matilde siracusano e cateno de luca

Da De Luca «attacchi sessisti» a Matilde Siracusano, solidarietà dal centrodestra e M5S

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Duro attacco in diretta Facebook da parte di Cateno De Luca nei confronti della deputata Matilde Siracusano, assessore designato dell’ipotetica Giunta di Maurizio Croce a Messina. Insorgono i colleghi del centrodestra. Vicinanza anche dalla consigliera comunale del Movimento 5 Stelle, Cristina Cannistrà: «Massima solidarietà alla deputata Matilde Siracusano, vittima di un vile attacco sessista».

A pochi giorni dall’accusa di sessismo dell’ex vicesindaco Carlotta Previti nei confronti del candidato sindaco di FTL, Salvatore Totaro, nel mirino ci finisce Cateno De Luca, che questa mattina ha attaccato – con toni che travalicano il normale scontro politico – la deputata di Forza Italia, Matilde Siracusano, in diretta Facebook.

Gli assessori designati di Croce contro De Luca: «Gravissimi gesti sessisti»

A replicare sono gli assessori designati di Maurizio Croce alle prossime elezioni amministrative Antonio Barbera, Giuseppe Grazia, Francesco Rella e Santi Trovato, con una nota: «Cateno De Luca – scrivono – ha attaccato in modo scomposto e inaccettabile Matilde Siracusano, deputata nazionale di Forza Italia e assessore designato della prossima Giunta comunale di Messina, guidata da Maurizio Croce. Durante una diretta Facebook, De Luca insulta pesantemente la Siracusano, ammiccando con gravissimi gesti sessisti, insinuando ripugnanti volgarità e, come se non bastasse, condendo il tutto con mezze frasi».

«Quale sarebbe – scrivono –, ad opinione di De Luca, la colpa di Matilde? Forse essere una donna, anche di bell’aspetto, che dunque nella visione stucchevole dell’ex sindaco avrebbe scalato le vette della politica nazionale attraverso supposti favori sessuali? Questo, in sintesi, il messaggio chiave – abominevole – del “ragionamento” fatto da un ex sindaco ormai totalmente fuori controllo. Un passaggio – l’ennesimo di una lunga saga – semplicemente deplorevole e imbarazzante, che condanniamo con nettezza e con determinazione. All’amica Matilde Siracusano va tutta la nostra vicinanza e la nostra solidarietà. Quanto a De Luca, non ci resta che prendere atto, ancora una volta, della “statura” umana di una persona costretta, dalla sua patetica e smisurata ambizione, ad offendere una donna per darsi un tono e delegittimare l’avversario politico».

Cristina Cannistrà (M5S): «Massima solidarietà alla deputata Matilde Siracusano»

Vicinanza anche dall’altra parte della barricata, la consigliera comunale del Movimento 5 Stelle, Cristina Cannistrà, candidata alle elezioni amministrative 2022 con il centrosinistra: «Massima solidarietà alla deputata Matilde Siracusano, vittima di un vile attacco sessista da parte dell’ex sindaco Cateno De Luca. È un copione già visto e rivisto purtroppo in questi anni e non è più concepibile assistere a questi squallidi siparietti che, di volta in volta, vanno a colpire con il suo cieco odio i “nemici del giorno”.  Anche io, insieme a tante colleghe e donne impegnate in politica, siamo state attaccate dal suo linguaggio volgare e, quindi, so bene come ci si sente. Informo l’ex primo cittadino che una donna può essere capace di fare politica in modo serio, ad ogni livello, locale, regionale e nazionale, solo grazie alla forza del proprio lavoro.»

«Queste dichiarazioni – conclude Cannistrà – confermano, oltretutto, quanto De Luca sia misogino ed è arrivato il momento di dire basta a queste esternazioni di una persona che sa solo seminare odio, sospetti e fango. Invito, piuttosto, le donne che fanno parte della Giunta di Federico Basile e delle liste che lo sostengono, a prendere con forza le distanze da quanto detto dal loro leader. Questo sì che rappresenterebbe un vero segnale di cambiamento per la compagine formata dagli ex amministratori comunali».

(449)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.