nicoletta d'angelo

Consiglio Comunale, Nicoletta D’Angelo lascia Forza Italia e annuncia il sostegno a De Luca

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Cambio di casacca in Consiglio Comunale, Nicoletta D’Angelo lascia Forza Italia e passa al Gruppo Misto. Annuncia, inoltre, che sosterrà Cateno De Luca come presidente della Regione Siciliana e chiederà di essere candidata alle elezioni regionali del 25 settembre 2022. 

Non proprio un fulmine a ciel sereno, le votazioni in Aula erano apparse chiare. La consigliera del centrodestra ha sin dall’inizio, infatti, votato favorevolmente tutte le delibere presentate dalla Giunta Basile, già a partire dall’elezione del presidente del Consiglio Comunale, Cateno De Luca, e a quella del vicepresidente Nello Pergolizzi. Nicoletta D’Angelo passerà quindi al gruppo misto, insieme a Concetta Buonocore (eletta con De Domenico).

Ecco l‘intervento con cui la consigliera ha annunciato la sua decisione: «Considero completata la mia esperienza con Forza Italia e conseguentemente comunico che lascio il gruppo consiliare per aderire in questa prima fase al Gruppo Misto. Ai colleghi auguro le migliori fortune, ma io mi fermo qui. Lo faccio con una serenità d’animo di chi sa, numeri alla mano, non ha sottratto nulla a nessuno, in quanto senza le preferenze che gli elettori mi hanno voluto accordare, Forza Italia non avrebbe superato la soglia di sbarramento del 5%.

«Coerentemente con me stessa – ha proseguito – e il mio modo di fare e di vedere la politica, avendo coinvolto in queste settimane tanti vecchi e nuovi amici, con i dubbi e le perplessità che mi animavano, mi sono determinata a vivere con Cateno De Luca questa sfida che vede finalmente un politico messinese concorrere per conquistare lo scranno di Presidente della Regione. Non posso non evidenziare come con il suo modo di fare energico, propositivo, e dannatamente concreto sta contribuendo a ridurre lo scollamento e la frattura che ha caratterizzato in questi anni il rapporto tra i cittadini, le istituzioni e la politica».

«I cittadini hanno premiato la sua azione di governo senza pregiudizi – conclude – e andando oltre gli schieramenti di appartenenza. Coinvolgere centinaia di uomini e donne rendendoli artefici del loro futuro, squarciando la cappa che aveva caratterizzato per anni la storia di questa città, davvero mi fa pensare. Sono cose non da tutti, anzi sono cose  che solo i primi della classe e i leader veri possono fare. Fare tornare la città di Messina al centro delle dinamiche regionali e nazionali è già una vittoria. Considero la sua candidatura una straordinaria opportunità per il nostro territorio. Coerentemente con quanto detto comunico che chiederò di essere candidata alle elezioni regionali. Chiaramente continuerò a valutare in modo laico le delibere che l’amministrazione proporrà all’Aula e voterò positivamente quelli che mi convinceranno».

(622)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.