nello pergolizzi

Messina, Nello Pergolizzi è il nuovo vicepresidente vicario del Consiglio Comunale

Pubblicato il alle

3' min di lettura

È Nello Pergolizzi il nuovo vicepresidente vicario del Consiglio Comunale di Messina. È stato eletto oggi, mercoledì 13 luglio 2022, con 23 voti. I consiglieri del centrosinistra e del centrodestra (questi ultimi con qualche eccezione) sono usciti dall’Aula per protesta. Cos’è successo, come si è arrivati alla votazione e cosa succederà nella prossima Seduta.

Prima seduta abbastanza movimentata in Consiglio Comunale oggi pomeriggio. All’ordine del giorno, il giuramento dei 32 consiglieri neo-eletti alle elezioni amministrative del 2022 e l’elezione del presidente e dei vicepresidenti, il vicario e il supplente. Come vi abbiamo mostrato qui, il nuovo presidente del Consiglio Comunale è Cateno De Luca, eletto con 23 voti su 32 (tre in più rispetto a quelli previsti in base al numero di consiglieri che provengono dalle liste legate al sindaco Federico Basile). Ad agitare le acque, la dichiarazione di Concetta Buonocore, che ha deciso di abbandonare il gruppo De Domenico Sindaco, del centrosinistra, per costituire il Gruppo Misto.

Poi una sospensione – teoricamente di dieci minuti, ma i nostri orologi ne segnano un po’ di più – per sciogliere la prima questione di scontro tra centrosinistra e centrodestra da un lato e maggioranza dall’altro. In soldoni, per i consiglieri che fanno riferimento a Federico Basile è possibile eleggere solamente il vicepresidente vicario e rimandare a una seconda seduta l’elezione del supplente. È insorto Felice Calabrò (Pd), che ha sottolineato come il regolamento preveda l’elezione di entrambi nello stesso momento.

Ripresi i lavori, il segretario generale, Rossana Carrubba, si è espresso così: «Nessuna norma impone o prescrive che la votazione del vicepresidente supplente del vicario si debba fare nella Seduta di insediamento; mentre tale regola esiste per il primo». Felice Calabrò ha replicato annunciando l’uscita dall’Aula del gruppo del centrosinistra. A seguire, è intervenuto Maurizio Croce: «Noi condividiamo la posizione espressa dal consigliere Calabrò e, a nome dell’intera coalizione del centrodestra, seguiremo lo stesso comportamento. Noi riteniamo che se eleggiamo solo il vicepresidente vicario, l’ufficio di presidenza non è completo. Per questo anche noi abbandoneremo l’Aula».

Pippo Trischitta (lista Con De Luca per Basile) ha depositato una mozione d’ordine per eleggere oggi il primo vicepresidente, e procedere con la seconda elezione in una seduta successiva. Messo in votazione il documento, il centrosinistra e il centrodestra hanno abbandonato l’Aula (ad esclusione di Dario Zante di Ora Sicilia e Nicoletta D’Angelo di Forza Italia). La mozione è stata approvata con 23.

Si è quindi proceduto con l’elezione di uno solo dei vicepresidenti. L’Aula ha scelto Nello Pergolizzi, consigliere comunale al secondo mandato, eletto nel 2018 con Libera Me (gruppo collegato al Partito Democratico) e poi passato al Gruppo Misto per appoggiare Cateno De Luca. Ha ottenuto 23 voti: «Sono molto contento, ma anche preoccupato, mi aspetta un periodo impegnativo». Poi la nota polemica: «L’opposizione non ha avuto il garbo di restare in Aula e assumersi la responsabilità del voto».

La Seduta si è poi conclusa con il giuramento e il discorso del sindaco di Messina, Federico Basile, che trovate qui.

(222)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.