Con il decreto 4334, notificato stamani al Comune, è ufficiale: Luigi Croce è il Commissario Straordinario di Messina. Il 32esimo dal 1860

croceE’ stato notificato stamani al segretario generale del Comune, Santi Alligo, il decreto di nomina del commissario straordinario per la gestione del Comune di Messina. Il decreto 4334 del 13 settembre, firmato dal presidente della regione on. Raffaele Lombardo e dall’assessore delle autonomie locali Nicola Vernuccio, “nel prendere atto della cessazione dalla carica del Sindaco, Giuseppe Buzzanca, ha nominato Commissario straordinario il dott. Luigi Croce, dirigente in quiescenza dello Stato”. La gestione commissariale che subentrerà a palazzo Zanca è la settima dal secondo dopo guerra e la trentaduesima dal 1860. Croce, messinese, 74 anni, magistrato dal 1965, oggi in quiescenza, dal 1998 al 2008 è stato Procuratore capo di Messina e quindi Procuratore generale a Palermo, sino all’ottobre dell’anno scorso, quando ha lasciato la magistratura. Il nuovo commissario Croce curerà la gestione di palazzo Zanca sino all’appuntamento elettorale del maggio 2013, prima tornata utile che si terrà contestualmente all’elezione del nuovo Consiglio comunale. L’attività gestionale sino all’insediamento del commissario straordinario a palazzo Zanca, come previsto dalla normativa, è stata esercitata dal vice sindaco e dall’esecutivo per “le attribuzioni indifferibili di competenza del Sindaco e della Giunta”. 

(24)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *