Ciaccia (Ministro delle Infrastrutture e Trasporti): «Se il ponte non si fa i finanziamenti vadano comunque a Calabria e Sicilia»

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Mario Ciaccia«Laddove si decidesse che il Ponte sullo Stretto di Messina non rientra fra le priorità, occorre che le risorse vengano veicolate verso la Sicilia e la Calabria, non possiamo sottrarle al Sud». È quanto affermato da Mario Ciaccia, ministro delle infrastrutture e Trasporti, in occasione dell’inaugurazione della mostra “L’architettura nel mondo” alla Triennale di Milano. Se nei prossimi giorni la decisione del governo dovesse essere quella di sospendere il progetto di costruzione del Ponte sullo Stretto i finanziamenti stanziati per la sua realizzazione, attualmente del costo di 8/8,5 miliardi di euro, dovrebbero comunque convergere verso le due regioni del Sud Italia che il ponte avrebbe dovuto collegare. Sicilia e Calabria, infatti, sono ostaggio del cattivo funzionamento dei trasporti e della mancanza di infrastrutture adeguate per il normale svolgimento della vita quotidiana dei cittadini. 

(39)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.