Caputo (PDL) sul decreto per l’accreditamento e la contrattualizzazione dei laboratori di diagnostica: “Penalizza i piccoli”

caputoSalvino Caputo, parlamentare del Pdl all’Ars e Presidente della Commissione Legislativa Attività Produttive, ha presentato un’interrogazione parlamentare per chiedere all’Assessore alla Salute, Massimo Russo, di revocare il decreto con il quale la Regione stabilisce le nuove regole per l’accreditamento e la contrattualizzazione dei laboratori di diagnostica. La normativa prevede la soglia minima di centomila prestazioni annue per il biennio 2013/14 e duecentomila dal 1° gennaio 2015. Le strutture private non convenzionate che non avranno raggiunto tale soglia non potranno erogare prestazioni per conto del servizio sanitario regionale. Altro requisito richiesto è la registrazione al Centro Regionale Qualità e l’obbligo alle Valutazione esterna di qualità regionali, sia per le strutture pubbliche che per le private. «La natura di questo provvedimento – dichiara Caputo – rischia di penalizzare i laboratori più piccoli creando una situazione di vantaggio solo per quelli di grandi dimensioni. Di conseguenza molti saranno costretti a chiudere o a essere assorbiti dai più grandi».

(56)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *