Cantieri di servizio. Vaccarino e Barresi: “Che fine hanno fatto gli oltre 2 mln della Regione?”

cantieriservizioHa preso in mano le redini dei Servizi sociali solo da pochi giorni il neo assessore Antonina Santisi, e già fioccano le richieste di aiuto, attenzione o chiarimento.

Di oggi una nota dei consiglieri della terza circoscrizione, Benedetto Vaccarino e Mario Barresi, che si rivolgono a Santisi per l’annosa questione dei cantieri di servizio.

“Preso atto del mancato avvio dei cantieri di servizio a Messina – scrivono i due Consiglieri -, chiedono alla SV di impegnarsi con dovizia sulla risoluzione di una situazione paradossale che ha penalizzato centinaia di cittadini messinesi”.

“E’ storia oramai nota infatti – spiegano Vaccarino e Barresi -, che i cantieri di servizio siano stati avviati in varie città della Sicilia, anche in centri della provincia di Messina, mentre sono rimasti misteriosamente fermi al palo nella città dello Stretto. E’ altrettanto nota la graduatoria di coloro che avrebbero i requisiti per partecipare ai lavori trimestrali,i quali darebbero possibilità di guadagno, seppur temporanea, a molti cittadini, alcuni purtroppo in stato di disagio e sarebbero inoltre socialmente utili alla comunità tutta”.

I consiglieri della terza circoscrizione chiedono a Santisi di “chiarire pubblicamente che fine abbiano fatto i 2,3 milioni di euro che la Regione Sicilia avrebbe destinato alla città di Messina e il motivo di uno stop così prolungato”.

Invitano, infine, il neo Assessore a “voler trattare nelle priorità del proprio lavoro di nuovo Assessore del Comune di Messina, la problematica inerente i cantieri di servizio, sperando in uno sblocco immediato di un iter impantanato da troppo tempo”.

(150)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *