Interrogazione su bilanci MessinAmbiente e Comune

messinambiente sede“Quest’anno, per la prima volta da ormai oltre sei anni, il bilancio sarà approvato nei tempi previsti dalla normativa, circa nel mese di aprile, senza un ritardo di anni come in passato”.

Questo scriveva il commissario liquidatore di MessinAmbiente nella relazione dell’attività svolta nel primo anno della sua gestione della partecipata che ha presentato alla stampa il 21 marzo scorso. E questo ricordano i tre consiglieri comunali, Giuseppe Trischitta, Giovanna Crifò e Pierluigi Parisi.

Ma, nell’interrogazione dei tre consiglieri, si legge: «Ad oggi non si hanno notizie del bilancio 2014 dell’azienda, il quale, oltre ad essere fondamentale per la verifica degli impegni assunti con l’approvazione del piano di riequilibrio pluriennale, costituisce l’unico mezzo per verificare se veramente sia stato raggiunto l’obiettivo del corretto equilibrio economico-finanziario del servizio d’igiene urbana e l’incidenza dei costi delle consulenze affidate all’esterno».

Ma Trischitta, Crifò e Parisi non si rivolgono solo a Ciacci, «anche il Sindaco aveva promesso che il bilancio consuntivo 2014 e quello preventivo 2015 del Comune sarebbero stati tempestivamente presentati al Consiglio per l’approvazione, addirittura, entro il 31 marzo 2015».

«Non può essere una costante di questa amministrazione – scrivono – e degli incaricati alla gestione delle partecipate ” annunciare e non mantenere”».

I tre consiglieri chiedono quindi «di conoscere se il bilancio di MessinAmbiente sia stato già predisposto e quali saranno i tempi prevedibili per la sua approvazione».

(232)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *