Squadra Accorinti1

Accorinti: “Non abbiamo massoni in squadra, sono tutti tecnici superqualificati”. Annunciato il taglio delle indennità degli assessori

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Squadra Accorinti1“Non abbiamo massoni in squadra e anche dopo la vittoria elettorale resteranno loro i nostri assessori”: li presentà così Renato Accorinti, candidato sindaco di Cambiamo Messina dal Basso, i nuovi e ultimi tre designati che sono tutti ingegneri: Gaetano Cacciola, direttore del Cnr, che si occuperà di Energia, Trasporti e Rapporti con l’Europa; Sergio De Cola di Urbanistica, Lavori Pubblici e Risanamento, Filippo Cucinotta, ricercatore universitario, alle Risorse del mare, Protezione civile e Sicurezza del Lavoro. Già nominati nelle scorse settimane, Guido Signorino a Bilancio e Sviluppo Economico, Nino Mantineo alle Politiche Sociali e al Personale, Sergio Todesco alla Cultura e Scuola, Patrizia Panarello all’Autogestione dei Beni Comuni, ai Villaggi e alle Reti Solidali, Daniele Ialacqua all’Ambiente e Partecipazione. Accorinti terrà le deleghe allo Sport e alla Vigilanza Urbana. “Se c’è qualcuno presente in liste massoniche dovrà andare via subito dal gruppo, le dimissioni saranno in tempo reale – ha dichiarato Accorinti – qui c’è il potere di tutti, loro saranno gli assessori di tutti i cittadini, per me in questi giorni hanno pregato insieme cattolici, buddisti e islamici e come loro dovrà essere questo lo spirito della nostra amministrazione”. De Cola immagina una Messina ordinata, dove il rispetto delle regole sia prioritario. “Pulizia e ordine innanzitutto – ha affermato l’ingegnere – questa dovrà essere Messina”. Cacciola dice già no alla privatizzazione dell’azienda trasporti, andrà a catturare fondi europei per il rilancio della municipalizzata e per ridurre i tempi sia da e per Messina e non solo all’interno della città. Cucinotta punta alla nuova offerta commerciale per la fornitura di combustili meno invasivi per l’ambiente visto che tra due anni, per la nuova normativa europea, dovranno essere ridotte le emissioni inquinanti delle navi. Signorino, alla domanda sul Lavoro, ha sottolineato che sono tante le idee in programma a cominciare dal risparmio dei costi della politica e dell’amministrazione per la creazione di un Fondo di solidarietà ai lavoratori che subiscono crisi aziendali per l’autogestione delle imprese. Ma anche Turismo (con la creazione dell’area Made in Sicily) e la Cantieristica saranno altri punti forti. Annunciato il taglio delle indennità degli assessori che insieme ad Accorinti, in caso di vittoria, si ridurranno sensibilmente gli introiti portandoli agli stipendi ordinari di un lavoratore medio.

(62)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.