Senato e CdA: ancora più risorse per i Dottorati. Da 78 a 82 le borse di studio disponibili

universitàSi sono svolte ieri le sedute di Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione. Nel corso delle riunioni è stato approvato l’iter riguardante i Dottorati di ricerca del XXX ciclo. Rispetto allo scorso anno, il numero delle borse a disposizione è stato aumentato (da 78 a 82), grazie anche all’apporto di enti esterni che ne hanno finanziate 9.    

Saranno complessivamente 10 i Corsi di Dottorato autonomi e 4 in convenzione con altri Atenei. Uno di questi, il Dottorato in Economia, Management e Statistica con sede amministrativa a Messina (al Dipartimento Seam), risulta essere ad oggi il Dottorato più grande d’Italia in area economica, con ben 15 borse e coinvolge anche le Università di Palermo, Catania e Catanzaro.      «Una scelta – ha commentato il prorettore alla Ricerca, Salvatore Cuzzocrea – che conferma l’impegno di questa amministrazione sul versante della ricerca, visto che il numero di borse finanziate eguaglia, e in alcuni casi addirittura supera, quello messo a disposizione da Università di dimensioni maggiori rispetto alla nostra. Un doveroso ringraziamento va ai coordinatori dei corsi, visto che tutti i Dottorati dell’Ateneo hanno già superato la pre-valutazione Anvur sulla qualificazione scientifica del Collegio. Un dato rilevante, poiché a partire dall’A.A. 2014/15 l’attivazione dei Dottorati avverrà esclusivamente previo accreditamento ministeriale, su parere conforme della stessa Anvur. Un ulteriore ringraziamento, poi, va a coloro i quali si sono adoperati per intercettare risorse esterne, che hanno contribuito a innalzare il numero delle borse».     

Il Senato ha accettato, inoltre,  la proposta di donazione dell’intero patrimonio librario del professor Antonio De Cupis, che andrà al Dipartimento di Giurisprudenza e costituirà un indubbio e prestigioso accrescimento della sua Biblioteca. Il professor Giuseppe Santoro, infine, è stato nominato nuovo componente del Nucleo di valutazione e andrà a sostituire il professor Giovanni Raimondo.            

(56)

Categorie

Università

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *