Erasmus+ alla Raffineria di Milazzo con studenti di Economia italiani, rumeni e lituani

Erasmus2016Cosciente della propria responsabilità sociale di impresa, la RAM continua la sua collaborazione con l’Università di Messina. Lo comunica attraverso la seguente nota:

“Nell’ambito del Programma Erasmus+, il programma dell’Unione Europea per l’Istruzione e la Formazione giovanile, abbiamo ospitato studenti italiani, rumeni e lituani di Economia accompagnati dai rispettivi docenti.

E’ stata un’ulteriore splendida occasione per confrontarci con il mondo della formazione e della ricerca a livello internazionale, non solo, come normalmente avviene, in ambiti di natura tecnica e tecnologica, ma anche in ambito economico.

Infatti, dopo una presentazione generale della Società e della raffineria, l’incontro è stato dedicato ad una esposizione degli aspetti gestionali ed economici della joint venture ENI-Q8, su cui è basata la positiva esperienza della Raffineria di Milazzo, uno dei pochi esempi di joint venture paritetica che abbia realmente e positivamente funzionato. Oltre ad un approfondimento sugli aspetti organizzativi e di governance, la presentazione ha riguardato gli aspetti più pratici della gestione dei costi e dei ricavi.

L’incontro è stato sicuramente molto positivo. L’apprezzamento che i docenti e gli studenti ci hanno manifestato ci riempie di gioia ed è per noi linfa vitale. Conferma altresì che siamo una azienda aperta al territorio, che svolge un ruolo importante nello sviluppo dei giovani studenti universitari aiutandoli, dove possibile, ad accrescere il proprio bagaglio di conoscenze”.

(120)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *