Dalle 13.30 alle 15.00 sospeso il servizio trasporti per il Polo Annunziata. Disagi per gli studenti

uniannunziataC’è una macchia nel servizio di trasporto che ogni giorno assicura i collegamenti con il Polo Annunziata. Gli studenti dell’Associazione Universitaria “Atreju-La Compagnia degli Studenti” pur ringraziando l’Università che viene incontro «alle migliaia di studenti che, giorno per giorno, devono raggiungere i poli dell’Università più lontani dal centro», segnala però anche il disagio derivante dalla totale assenza dei servizi di collegamento nella fascia oraria che va dalle 13:30 alle 15:00.

«Sappiamo bene — si legge in una nota dell’Associazione studentesca — che questo servizio dovrebbe essere reso direttamente dal Comune, e pertanto non possiamo che  essere grati per l’attenzione che l’Università ha rivolto al problema. Tuttavia, riteniamo che sarebbe auspicabile una rimodulazione degli orari, poiché così non è assicurata la continuità. Sono numerosi, infatti, i corsi che terminano alle 14:00, il che comporta sensibili difficoltà per gli studenti nel raggiungere il capolinea del tram. Questa situazione inoltre ha creato in diverse occasioni situazioni tali che gli stessi docenti si sono trovati a dover stravolgere l’orario per venire incontro alle esigenze degli studenti».

«La nostra Università — prosegue la nota — ha rappresentato in passato un riferimento per studenti provenienti da diverse parti della Sicilia e della Calabria: l’ Ateneo oggi presenta pur sempre numeri importanti in termini di iscrizioni, ma si inserisce in un contesto, se guardiamo ai dati degli ultimi dieci anni, di sostanziale decrescita. Sempre più giovani lasciano Messina e, in una città interessata da dissesto economico e culturale, non ci possiamo permettere di perdere la più consistente e valida risorsa che abbiamo: il capitale umano. È proprio l’Università, dunque, che può e deve intervenire in questo senso».

L’associzione studentesca Atreju, in un’ottica di maggiore efficienza, propone dunque la rimodulazione degli orari attualmente in vigore: «Numerosi sono infatti i mezzi che partono dal polo dirigendosi al capolinea, ben 8 dalle 7:55 alle 10:20 (7:55; 8:25; 8:50; 8:55; 9:05; 9:30; 9:45; 10:20). Completamente diversa è la situazione proprio nell’orario critico in cui i ragazzi terminano le lezioni mattutine, solo 3 tra le 12:30 e le 15:00 (12:30; 13:30; 15:00)».

«Con questa lettera — evidenziano — ci rivolgiamo anche alle istituzioni cittadine: un’Università più efficiente rappresenta il primo passo per una Messina che va avanti, proprio per questo riteniamo opportuno un dialogo tra le due realtà. È necessario che anche il Comune predisponga le misure migliori per favorire l’accesso alle strutture per gli iscritti al nostro Ateneo. Nel caso specifico sarebbe auspicabile un’integrazione del servizio tramite l’intervento dell’Atm».

«Auspichiamo, pertanto — concludono gli studenti di Atreju —, che il servizio venga ottimizzato nel minor tempo possibile inserendo una corsa alle 14:10, al fine di venire incontro a chi ha deciso di costruire qui a Messina il proprio futuro».

(79)

Categorie

Università

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *