I costituzionalisti rendono omaggio a Gaetano Silvestri

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Il mondo accademico messinese rende omaggio a Gaetano Silvestri, il celebre costituzionalista che portato tanto lustro alla nostra città. Ieri pomeriggio, presso l’Aula Magna, si è tenuto un incontro

di studio sul tema “Ruolo della giurisdizione e tutela dei diritti fondamentali nel costituzionalismo contemporaneo”.

A fare gli onori di casa, ci ha pensato il Rettore Pietro Navarra, ospite d’onore il presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone, Il professor Giancarlo De Vero, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, il dottor Francesco Pulejo, Vice Presidente Fondazione Bonino-Pulejo, e l’avvocato Vincenzo Ciraolo, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Messina.

Nel corso dei lavori, che sono stati introdotti dal professor Antonio Saitta, ordinario di Diritto costituzionale, sono stati presentati i volumi “Scritti in onore di Gaetano Silvestri” (G. Giappichelli editore) attraverso cui la scuola dei costituzionalisti italiani ha voluto celebrare la figura dell’illustre docente del nostro Ateneo e Presidente Emerito della Corte costituzionale.

“Siamo qui oggi – ha detto il Rettore, prof. Pietro Navarra – per manifestare il nostro riconoscimento al professor Silvestri, che ha contribuito a dare lustro all’Università di Messina, nella quale ha percorso, tra l’altro, tutte le tappe della sua carriera professionale, approdando poi ad incarichi prestigiosissimi. Ed un tributo oggi è doveroso anche alla scuola costituzionale messinese, le cui basi sono state tracciate dal professor Temistocle Martines. Bisogna mantenere inalterato il prestigioso passato del nostro Ateneo – ha concluso il Rettore –  proiettandolo e rilanciandolo nel futuro”.

“Sono emozionato e commosso – ha detto il professor Silvestri –  per questo segno d’affetto, a coronamento della mia lunga carriera, che hanno voluto concedermi sia l’Università di Messina che i miei allievi. E’ stata una iniziativa a mia insaputa, della quale sono venuto a conoscenza solo in un secondo momento, e ne sono molto soddisfatto perchè alla stesura dei volumi, che contano circa 3000 pagine, hanno contribuito una trentina di insigni studiosi “.

All’incontro sono intervenuti la professoressa Marta Cartabia, Vice Presidente della Corte Costituzionale, il professor Sabino Cassese, Giudice Emerito della Corte Costituzionale ed il professor Massimo Luciani, Presidente dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti. Le conclusioni sono state affidate al professor Antonio Ruggeri, ordinario di Diritto Costituzionale.

 

(183)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.