La Filarmonica Laudamo di Messina presenta la nuova stagione: il programma

Pubblicato il alle

6' min di lettura

Presentata al Foyer del Teatro Vittorio Emanuele la 101esima stagione concertistica della Filarmonica Laudamo di Messina, che anche quest’anno propone un programma di altissimo livello, con professionisti provenienti da diversi background musicali. Come sempre, una prima parte della stagione della Filarmonica Laudamo di Messina sarà dedicata alla musica tradizionalmente intesa come classica ma ci sarà spazio per scoprire nuove sonorità.

«Il programma di quest’anno – ha detto il direttore artistico Luciano Troja – è improntato sul sapere ascoltare. Il sapere ascoltare è l’essenza della musica. Non sono solo le nozioni che fanno di noi dei fruitori di musica ma è l’ascolto, che è la cosa più importante». Trenta i concerti in programma, si comincia domenica 24 ottobre, alle 18:00 al Palacultura, con il pianista Giuseppe Albanese che presenta al pubblico messinese “Invito alla danza”.

Presentata la nuova stagione della Filarmonica Laudamo di Messina

Non mancano le collaborazioni artistiche, fra tutte quelle con il Teatro Vittorio Emanuele. «Si rinsalda il rapporto tra il teatro e le associazioni, – ha detto il presidente del Teatro Vittorio Emanuele Orazio Miloro – perché la musica è il patrimonio di tutti e il teatro è la casa di tutti. Oggi guardiamo al futuro con più serenità. Come teatro stiamo facendo l’impossibile, perché siamo riusciti a riportare in ordine i conti e andiamo avanti con una serie di produzioni che il teatro è tornato a mettere in campo. Abbiamo presentato la nuova produzione del teatro “Molto rumore per nulla” per la regia di Giampiero Cicciò, che avrà un cast tutto messinese. E anche con la Filarmonica Laudamo di Messina la qualità è certamente eccellente. La cultura è l’elemento che può dare un punto di svolta al nostro territorio».

Dello stesso avviso è l’assessore alla Cultura Enzo Caruso. «Il sindaco, che sapete essere impegnato nel suo tour dei quartieri – ha detto l’Assessore Caruso – ha voluto che l’amministrazione fosse presente perché la Filarmonica è testimone di una storia. Un programma di altissimo livello. Stiamo programmando un Natale con tantissimi eventi musicali e speriamo di poterci avvalere anche delle professionalità della Filarmonica Laudamo».

«Particolarmente felice di essere qui – ha aggiunto il Soprintendente dell’Ente Teatro Gianfranco Scoglio – perché ho raggiunto il mio obiettivo: aprire il teatro al territorio. E adesso la Sala Laudamo sarà inaugurata a novembre e costituiremo l’orchestra giovanile del Teatro Vittorio Emanuele».

Connettere musicisti e pubblico

Questo è l’obiettivo di Luciano Troja, direttore artistico della Filarmonica Laudamo di Messina che come ogni anno ha selezionato l’eccellenza italiana, siciliana e internazionale per offrire al pubblico una stagione concertistica di grande qualità. Da “La musica ritrovata” – omaggio a Riccardo Casalaina, compositore messinese scomparso durante il terremoto del 1908 passando dalla Corelli Jazz Band, diretta da Giovanni Mazzarino ed Emmanuel Pahud, per la prima volta a Messina.

E arrivando a Adam Rudolph, che dirige una delle più importanti orchestre creative di New York. Ma non è finita qui, perché per la nona edizione di Accordiacorde si tracceranno due percorsi: uno legato ai compositori siciliani e l’altro con le orchestre indipendenti siciliane, come la Curva Minore fondata da Lelio Giannetto.

Il programma completo

Concerti al Palacultura, alle 18:00

  • 24 Ottobre: Giuseppe Albanese
  • 31 Ottobre: Alessio Pianelli & Alinde Quartett
  • 7 Novembre: Piero Rattalino & Ilia Kim, “Chopin: i valori traditi e i sensi di colpa”
  • 14 Novembre: Franco D’Andrea in collaborazione con “Il Cantiere dell’ Incanto”
  • 21 Novembre: Giuseppe Balbi & Quartetto Noûs
  • 28 Novembre: Maurizio Baglini & Silvia Chiesa “Il violoncello visto dai grandi pianisti”
  • 12 Dicembre: Unavantaluna “Berlioz Populaire: la musica classica incontra le sonorità e gli strumenti della tradizione”
  • 9 Gennaio:  “La Musica Ritrovata- omaggio a Riccardo Casalaina”
  • 16 Gennaio: Corelli Jazz Band, Giovanni Mazzarino direttore in collaborazione con il Conservatorio Corelli
  • 23 Gennaio: Emmanuel Pahud & Orchestra Sinfonica Del Conservatorio Corelli. Bruno Cinquegrani direttore Emmanuel Pahud flauto, in collaborazione con il Conservatorio Corelli
  • 30 Gennaio: Alberto Ferro “Un ritratto dell’Italia, dal Settecento a oggi”
  • 6 Febbraio: Geoff Westley
  • 13 Febbraio: Domenico Nordio & Orazio Sciortino, in collaborazione con “Samur”
  • 27 Febbraio: Eolian Trio
  • 6 Marzo: Marco Fumo “Il mio Morricone”
  • 20 Marzo: Trio Kanon
  • 27 Marzo: Adam Rudolph & Filarmonica Laudamo Creative “Go: Organic” Orchestra, special guest Marco Cappelli. “Murmurations” in collaborazione con “Il Cantiere dell’ Incanto”
  • 3 Aprile: Mario Galeani
  • 10 Aprile: Trinacria Saxophone Quartet
  • 24 Aprile: Cettina Donato / Ninni Bruschetta & Ensemble Dell’orchestra Del Teatro Di Messina “I siciliani. Vero succo di poesia”, in collaborazione con il Teatro Vittorio Emanuele
  • 1 Maggio Abigail Correnti & Mario Cuva – Gianfranco Torrisi Quartet, in collaborazione con il Conservatorio Corelli e il Rotary Club Messina Peloro
  • 8 Maggio: Orchestra di Fiati del Conservatorio Corelli, Lorenzo Della Fonte direttore, Daniele Berdini sax soprano, in collaborazione con il Conservatorio Corelli

Sezione Accordiacorde, al Palacultura alle 19:00

  • 4 Novembre: Trio Artè, “Riflessi sonori” Italian Contemporary Piano Trios
  • 25 Novembre: Sicilian Improvisers Orchestra, “Sio for Lelio”, in collaborazione con Curva Minore
  • 9 Dicembre: Nicola Oteri, “Sei corde sullo Stretto”
  • 20 Gennaio: Lab Psl – Laboratorio Di Piazza Scienza E Lavoro, diretto da Antonio Moncada e Carlo Cattano
  • 10 Febbraio: Cesare Natoli, musica e filosofia nel cinema di Stanley Kubrick
  • 24 Febbraio: Pannonica Jazz Workshop “Armstrong in progress”
  • 10 Marzo: Giovanni Santangelo & Sergio Pallante “Improvvisazioni a 4 mani”
  • 7 aprile: Antonella Santoro & Riccardo Biseo “Play that doubt , and sing it!”

I concerti si svolgeranno nel rispetto delle norme governative vigenti in materia di Covid-19. Per abbonarsi alla Filarmonica Laudamo è possibile recarsi nella sede di via Peculio Frumentario 3:

  • da lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 13:00
  • il martedì anche in orario pomeridiano, dalle 15:30 alle 18:30

 

(536)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.