Conferenza stampa di presentazione della nona edizione di Onde Sonore

Onde Sonore 2023: dal 15 dicembre torna la soliderietà a ritmo di musica fra le sponde dello Stretto

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Fra gli eventi di questo natale 2023 a Messina torna “Onde Sonore”. La manifestazione artistico-culturale, giunta ormai alla nona edizione, che quest’anno darà spazio alla musica nativa delle due sponde dello Stretto, mantenendo sempre la propria finalità benefica: gli incassi della manifestazione saranno raddoppiati e devoluti ad “ABC – Amici dei Bimbi in Corsia”.

Sulle due sponde dello Stretto la musica che racconta di credenze e di leggende secolari, di contaminazioni, di melting pot

Non cambia la location, come sempre le navi di Caronte & Tourist; non cambia lo scenario, l’imprescindibile Stretto di Messina; non cambia la filosofia di fondo, cioè offrire ai passeggeri “un bouquet fatto di musica, spettacoli, arte varia in grado di incontrare i gusti di ognuno”.

A cambiare come ogni anno, invece, il palinsesto di artisti, così come immaginato dal direttore artistico Max Garrubba.  I protagonisti di quest’edizione – svelati oggi nel corso della conferenza stampa di presentazione – saranno dunque gruppi calabresi e siciliani, esponenti folk che si esibiranno sul palco della nave Elio in navigazione tutti i venerdì tra il 15 dicembre 2023 e il 5 gennaio 2024, a partire dalle ore 18.

«C’è una musica che vive ben riposta in fondo ad ogni cuore.  È così da sempre e ovunque al mondo. Ogni afroamericano ha un blues da piangere così come ogni inuit ha uno sciamano da ingraziarsi. L’hanno chiamata folk, ethno, tribe, ma in realtà è la musica originaria, nativa, dello spirito».

Sulle due sponde dello Stretto questa è la musica che racconta di credenze e di leggende secolari, di contaminazioni, di melting pot; diversa benché sempre uguale a sé stessa perché così è il Sud.

Da questa vision e queste parole prende slancio l’edizione 2023 di Onde Sonore: “Back to the roots”, cioè ritorno alle radici.

Onde Sonore 2023: il programma completo

Ad aprire la rassegna artistica i Mattanza (15 dicembre) che, già acclamati nelle edizioni passate dal pubblico Onde Sonore, torneranno per raccontare la cultura Mediterranea attraverso testi antichissimi e sonorità ricercate.

Per la prima volta sul palco di Onde Sonore, invece, due gruppi: gli Asimenza (22 dicembre) con uno spettacolo d’impatto in collaborazione con Faisal Taher (già voce dei celeberrimi Kunsertu) e i Malarazza (29 dicembre) che attraverso sonorità tipiche del sud mixate a musica rock faranno ballare tutti.

A chiudere gli eventi musicali, i Cantustrittu (5 gennaio), conosciutissimo ensemble dello Stretto che racconterà la storia siciliana attraverso la musica.

Ma Onde Sonore non finisce qui. Imperdibili come sempre gli appuntamenti con Babbo Natale e la Befana che, rispettivamente, domenica 17 dicembre e nel giorno dell’epifania attenderanno i più piccoli a bordo della nave Telepass, a partire dalle ore 10, insieme a dolci, doni e tanta animazione.

Locandina programma eventi Onde Sonore 2023

Onde Sonore: un format ormai collaudato

«Un format ormai ben collaudato (questa edizione di Onde Sonore è la numero 9), che ha mostrato di saper felicemente coniugare intrattenimento e solidarietà. Perché questa in realtà è sempre stata la marcia in più di Onde Sonore, la sua ispirazione originaria, il suo claim: essere cioè “una marea di musica e solidarietà”».

Così quest’anno i proventi della vendita dei biglietti verranno devoluti ad “ABC- Amici dei Bimbi in Corsia”, un’associazione nata per creare momenti di spensieratezza e ludici per i bambini degenti nei reparti pediatrici di Messina. Qui i numerosi volontari hanno un’unica missione: divertire. Per questo si occupano di organizzare attività ricreative che stimolino la fantasia e sorrisi nei bambini, con l’ausilio di giocattoli e materiale ricreativo.

Caronte & Tourist – come di consueto – devolverà la somma raccolta con la vendita dei biglietti, raddoppiandola.

(136)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.