Al Teatro Vittorio Emanuele in scena “Molto rumore per nulla” per la regia di Giampiero Cicciò

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Dal 22 al 27 ottobre sul palco del Teatro Vittorio Emanuele di Messina arriva una nuova produzione dell’Ente Teatrale con “Molto rumore per nulla”, di William Shakespeare, per la regia di Giampiero Cicciò. «Un’altra produzione teatrale – scrive l’Ente in una nota – vede il Vittorio Emanuele impegnato a tutti i livelli».

“Molto rumore per nulla” è un’opera in cinque atti, ambientata a Messina, scritta da Shakespeare tra il 1598 e il 1599. Si tratta di una delle più fortunate “messe in scena” del drammaturgo inglese, che più volte è stata portata a teatro e al cinema. Nel 1993 esce per la regia di Kenneth Branagh l’omonimo film con, tra gli altri, Emma Thompson e Michael Keaton.

La tragicommedia di Shakespeare racconta delle vicende amorose di Don Pedro, principe d’Aragona, la sua Ero, Benedetto e Beatrice, in un intreccio fatto di prese in giro, schermaglie e piccole astuzie.

A Messina “Molto rumore per nulla”, la nuova produzione del Teatro Vittorio Emanuele

Dopo aver celebrato Bellini in “Bellini Black Comedy” lo scorso 19 settembre, il Teatro Vittorio Emanuele torna con una nuova produzione. Il 22 ottobre, infatti, ci sarà la prima di “Molto rumore per nulla” per la regia di Giampiero Cicciò, che torna finalmente a Messina e a teatro.

Reduce da “Concerto per l’Etna”, con le musiche di Antonino Cicero e Luciano Troja, Cicciò torna sul palco del Teatro Vittorio Emanuele. L’ultima volta era il 2015 con l’atto unico “Lei e Lei”, sul palco anche Federica De Cola.

La curiosità

Molto rumore per nulla, tradotto in inglese “much ado abotu” è diventato uno dei modi di dire sia in Italia che nel Regno Unito per indicare un’esagerazione o un’assurdità riferita ad un fatto del tutto trascurabile o inconsistente.

 

(373)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.