Rientri in Sicilia: ai punti di controllo a Messina 23 positivi su 1.355 test

controlli anti-covid al porto di messinaSono oltre 39mila le persone che si sono registrate finora sulla piattaforma dedicata ai rientri in Sicilia per le festività di Natale e Capodanno. Continuano, nel frattempo, i controlli agli aeroporti, ai porti e ai diversi punti di accesso all’Isola. Sono 1.355 i test effettuati a Messina, per un totale di 23 positivi. A comunicare i dati è l’assessore alla Salute della Regione Siciliana, Ruggero Razza.

Dall’entrata in vigore dell’ordinanza firmata lo scorso 10 dicembre dal presidente Nello Musumeci, valida dal 14 dicembre al 7 gennaio, migliaia di persone si sono registrate sulla piattaforma Siciliacoronavirus.it per segnalare il proprio ritorno sull’Isola per le vacanze. Il provvedimento del Governatore, infatti, dispone la registrazione per tutti coloro che arrivano in regione nel periodo di tempo sopraindicato. Chi torna in Sicilia, ricordiamo, dovrà inoltre sottoporsi a tampone o, in alternativa, mettersi in quarantena per 10 giorni.

«Sulla piattaforma dedicata – ha commentato l’assessore Razza – ad oggi sono oltre 39.000 le persone che si sono registrate. Stimiamo un tasso di adesione molto alto alle disposizioni del Governo Musumeci. Lo testimoniano anche i numeri (aggiornati al 16 dicembre) che vengono dai punti di controllo disposti negli aeroporti di Palermo e di Catania e sullo Stretto di Messina».

«Sino ad oggi – informa l’Assessore alla Salute – all’aeroporto di Palermo sono stati effettuati 2.953 tamponi antigenici (6 casi di positività rilevati), all’aeroporto di Catania 3.871 tamponi (10 positivi), a Messina, dove si eseguono solo i test per chi è diretto in città o in provincia, 1.355 test (23 positivi). Le persone che, invece, hanno dichiarato di aver fatto il tampone molecolare preventivo prima di rientrare sono circa il 7% di quelle registrate sul sito».

(650)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *