Piazza Cairoli. Messina Incentro:«Calo delle vendite, chiederemo risarcimento danni»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

«Lamentiamo un calo evidente degli acquisti dimostrabile in qualsiasi sede. È nostro intendimento avviare un’azione legale per il risarcimento del danno subito ad oggi alla precedente amministrazione». Sono queste le parole di Lino Amante Santoro, presidente dell’Associazione “Messina Incentro” che chiede a gran voce la riapertura di Piazza Cairoli al traffico e ribadisce la posizione dei commercianti.

«Siamo favorevoli alle Isole pedonali se ben congegnate – dichiara Santoro –  ma allo stesso tempo contrari alle strade chiuse. Da quasi sei anni attendiamo invano che piazza Cairoli diventi una vera Isola pedonale, ma nessuna delle amministrazioni che hanno preceduto quella attuale ha investito un solo euro su quella che, nelle intenzioni di tutti, avrebbe dovuto essere un’area pedonale attrezzata».

Insomma la pedonalizzazione di Piazza Cairoli così come è stata realizzata fino ad oggi avrebbe soltanto causato danni ai commercianti e disatteso le aspettative dei messinesi. Per questo il presidente dell’Associazione Messina Incentro torna a parlare di riapertura al traffico.

«La riapertura della strada con istituzione di parcheggi a pagamento per la sosta breve, vista l’apertura di questa amministrazione, molto sensibile alle problematiche del commercio, si rende necessaria nelle more di una generale programmazione di vere aree pedonali cittadine» conclude Santoro che lancia anche una frecciatina alle altre associazioni, favorevoli al mantenimento dell’isola pedonale. «Non accettiamo lezioni da parte di alcuno, nemmeno da chi è a capo di altre associazioni e usa l’arma della volgarità per insultare colleghi commercianti. Queste sono solo bassezze alle quali rispondiamo con i fatti».

(434)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.