mistretta dissesto idrogeologico

Mistretta, affidata la progettazione per rimettere in sesto via Nazionale

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Aggiudicata la gara d’appalto per la progettazione delle opere di consolidamento in via Nazionale a Mistretta, in provincia di Messina, dove un tratto di strada rischia di cedere a causa dell’instabilità del costone roccioso su cui poggia. A comunicarlo, l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. Si tratta di un intervento atteso già dagli anni 2000.

La progettazione è stata affidata per un importo di 110mila euro ad un pool di professionisti, coordinato dalla C&C Engineering di Terme Vigliatore. Il team dovrà presentare un progetto finalizzato a impedire le infiltrazioni d’acqua e a garantire un corretto smaltimento con l’obiettivo di limitare e i fenomeni di erosione e assicurare una nuova stabilità dell’intera area che ricade nella zona sud-ovest del centro abitato, denominata “Palo”. Inoltre, i professionisti incaricati, dovranno consegnare all’ufficio della Struttura commissariale diretta da Maurizio Croce anche l’aggiornamento dello studio geologico, che era stato eseguito sul versante dissestato e che ad oggi risulta datato. Per i lavori sono già stati stanziati 2 milioni e 200 mila euro.

L’affidamento della progettazione per via Nazionale a Mistretta rientra nell’ambito di tutta una serie di provvedimenti portati avanti in queste settimane e finalizzate a ridurre il rischio idrogeologico nella provincia di Messina. Lo scorso 10 settembre, per esempio, si è chiusa la gara d’appalto per i lavori di messa in sicurezza di viale dei Pini, a Santa Lucia del Mela, strada franata proprio accanto ad un asilo nido.

mistretta dissesto idrogeologico
mistretta dissesto idrogeologico

(45)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.