Foto frontale del Municipio di Messina

Messina, prorogati i termini per “L’Estate Addosso”: come fare domanda per le borse lavoro

Pubblicato il alle

3' min di lettura

C’è ancora tempo per fare domanda e partecipare a “L’Estate Addosso”, il progetto del Comune di Messina che offre borse lavoro da 600 euro, della durata di due mesi, ai giovani disoccupati o inoccupati. I termini, scaduti teoricamente ieri, sono stati infatti prorogati alle ore 13.00 di lunedì 22 agosto. Slitta anche la scadenza per le aziende che vogliono fare da soggetti ospitanti, ma al 2 settembre. Vediamo tutte le informazioni utili.

Cos’è “L’Estate Addosso”? Si tratta di un progetto lanciato nel 2021 dalla Giunta De Luca e riproposto quest’anno dall’Amministrazione Basile. In poche parole, dà la possibilità ai giovani di Messina tra i 16 e i 25 anni, inoccupati o disoccupati, di fare esperienza lavorativa in aziende pubbliche e private per un paio di mesi in cambio di un’indennità (mensile) di 600 euro. L’avviso era stato pubblicato lo scorso 11 agosto con scadenza il 18, ma l’Amministrazione ha deciso di prorogare i termini e dare ancora qualche giorno di tempo a chi voglia iscriversi.

L’Estate Addosso: tutte le informazioni utili

Rivediamo, brevemente, quali sono i requisiti per partecipare a “L’Estate Addosso”, quali le attività che svolgeranno i partecipanti e le modalità e la scadenza per fare domanda.

Requisiti

Per fare domanda e accedere alla misura occorre avere i seguenti requisiti:

  • età compresa tra i 16 e i 25 anni;
  • residenza nel Comune di Messina;
  • essere disoccupati o inoccupati da almeno un anno al momento della presentazione della domanda.

Il richiedente dovrà presentare ISEE ordinario in corso di validità o in alternativa ISEE corrente in corso di validità del nucleo familiare del richiedente. A pagina quattro dell’avviso sono specificati i criteri di formazione della graduatoria per i partecipanti al progetto, riguardanti la situazione economica e sociale del nucleo familiare di provenienza.

Cosa faranno i partecipanti

I partecipanti a “L’Estate Addosso” svolgeranno attività lavorativa per un periodo determinato di 2 mesi, anche non continuativi, per 25 ore settimanali, distribuite su 5 giorni settimanali, compresi domenica e festivi. Di seguito, le principali attività previste:

  • Manutenzione del verde;
  • Trasporto di persone con veicolo leggero;
  • Informazione, promozione ambientale e del territorio;
  • Gestione dell’immagine, promozione e servizi turistici e del tempo libero;
  • Servizi di portineria, custodia e vigilanza;
  • Animazione sociale, socio-culturale e ricreativa;
  • Assistenza alle strutture educative;
  • Collaborazione ai servizi di cucina, sala e bar;
  • Attività amministrativa, compresa segreteria e archivio;
  • Attività inserimento dati e transizione digitale;
  • Tutela ambientale e del verde, pulizia della spiaggia, altri servizi relativi al territorio e all’ambiente;
  • Servizi di distribuzione commerciale;
  • Settore benessere;
  • Filiera agroalimentare.

Come fare domanda: tempi, modalità e scadenze

Come dicevamo, la scadenza per fare domanda per “L’Estate Addosso” è prorogata alle ore 13.00 del 22 agosto 2022. Le istanze possono essere presentate registrandosi alla piattaforma dedicata a questo link. Per accedervi è necessario essere provvisti di SPID.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero telefonico 090 9488007 dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.30, o scrivere all’indirizzo e-mail lestateaddosso@messinasocialcity.it.

La scadenza è stata prorogata anche per le aziende che vogliano partecipare come soggetti ospitanti, che potranno inviare la propria manifestazione di interesse al Comune di Messina fino alle ore 13.00 del 2 settembre 2022, registrandosi a questo link.

L’avviso pubblico de “L’estate addosso” è disponibile a questo link.

(617)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.