Messina. In diretta dal Parco dei Nebrodi la nascita di un pulcino di grifone – VIDEO

schiusa dell'uovo di grifone e nascita del pulcino del parco dei nebrodiLe telecamere del Parco dei Nebrodi hanno ripreso in diretta video la nascita di un piccolo di grifone. L’uovo, deposto 55 giorni fa da una coppia di rapaci nel loro nido sulle Rocche del Crasto,  situate nel territorio di Alcara Li Fusi, in provincia di Messina, infatti, si è schiuso proprio ieri mattina.

Si tratta della famiglia di avvoltoi di cui si era parlato già un paio di mesi fa, nel momento in cui il sistema di telemonitoraggio dell’Ente aveva permesso di assistere, in diretta, alla deposizione dell’uovo, dopo giorni in cui i due avvoltoio erano stati impegnati a costruire il proprio nido. A darne comunicazione è stato il direttore del Parco dei Nebrodi Filippo Testagrossa: da adesso, ha aggiunto, tutti gli appassionati potranno assistere alla crescita del pulcino di grifone fino all’involo – il momento in cui il piccolo abbandonerà il nido – che avverrà più o meno tra 110 giorni.

Di seguito, il video della schiusa dell’uovo di grifone ripresa dalla telecamera del Parco dei Nebrodi e condivisa dal direttore Filippo Testagrossa.

Dopo 55 giorni di cova, la schiusa in diretta dell'uovo del nido dei grifoni telemonitorato delle Rocche del Crasto nel Parco dei Nebrodi. Tutti gli appassionati potranno seguire in diretta questo eccezionale reality show naturalistico con la crescita del pulcino fino all'involo, che avverrà fra circa 110 giorni, collegandosi al sito internet dell'Ente Parco dei Nebrodi, aprendo il link I GRIFONI TELERILEVAMENTO DEL NIDO. Dopo la schiusa dell'uovo il genitore si è subito posizionato sopra il pulcino neonato per proteggerlo, per cui in questo momento non si vede. Siamo tutti in trepidante attesa di vederlo bene per verificare il suo stato di salute

Publiée par Filippo Testagrossa sur Dimanche 24 mars 2019

Il nido è visibile in diretta streaming sul sito del Parco dei Nebrodi, dove ha una sua sezione dedicata. Il sistema di telemonitoraggio è stato attivato dall’Ente circa 5 anni fa e consente ad esperti, appassionati o semplici curiosi di assistere live a tutte le fasi della nidificazione degli uccelli che, come spiegano sul sito: «vanno dal presidio del nido da parte della coppia e successivo rifacimento tramite l’apporto di nuovo materiale vegetale, alla deposizione e cova dell’uovo, alla nascita e crescita del grifoncino, fino all’involo».

(1216)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *