Fase 2. De Luca ai messinesi: «Comprendiamo la voglia di libertà ma non dovete fare errori»

cateno de luca presenta il cambio di passoCateno De Luca lancia un appello ai messinesi affinchè continuino a rispettare le regole anche durante la Fase 2. Dopo poco più di 24 ore dall’atteso 4 maggio, infatti, il sindaco di Messina ha voluto sottolineare nuovamente che non siamo nella fase del “liberi tutti” e fa appello al senso di responsabilità di tutti i cittadini, affinché i sacrifici fatti fino ad oggi non vadano in fumo. «Vorrei ricordare a tutti che non siamo nella fase del “liberi tutti” – afferma Cateno De Luca. Soprattutto per le regioni del meridione si sta tentando di verificare cosa succede in qst giorni proprio per arrivare ad un allentamento delle restrizioni con modalità differenziate per territorio. Sbagliare in questo momento significa dare un alibi a chi non è favorevole a questa modalità di apertura, tant’è vero che il Dpcm Conte del 26 aprile non prevede questa attuazione».

Nella sua ultima conferenza stampa, infatti, il Premier Giuseppe Conte ha più volte sottolineato che le riaperture del 18 maggio e dell’1 giungo potrebbero essere messe in discussione da un eventuale aumento dei casi di coronavirus in questi giorni.

«Comprendiamo la voglia di libertà – continua il sindaco di Messina – però sappiate che siamo in una fase di libertà auto-vigilata. Dobbiamo evitare che diventi una fase di libertà vigilata. Ci stiamo organizzando per cercare dimettere a disposizione di tutti e in sicurezza i nostri servizi, però non dovete fare errori. È una fase di convivenza con il coronavirus e bisogna avere senso di responsabilità. Dobbiamo tenere in mente sempre la tragedia di tutte le morti che si sono registrate in queste settimane ed evitare quell’atteggiamento di sfida al virus. Salviamo la nostra salute e la nostra economia.

Questa è una guerra che vinceremo soltanto se ciascuno di noi applicherà nella propria quotidianità quel senso di auto-responsabilità e autocontrollo che è ancora indispensabile». 

(1098)

2 Commenti

  • Massimo ha detto:

    Ma scusate questo e il sosia di Cateno che non sbraita che non contesta le ordinanze , cosa succede non lo riconosco più , che vergogna la campagna elettorale propogandista del suo sosia , bene sindaco passando x la strada panoramica ho visto banchine piene di sterpaglie e sporcizia , al sosia vorrei chiedergli perchè non apparivi prima avresti potuto contribuire a far vedere una città pulita senza scontro con le istituzioni e meno ipocrita .

  • messinese stanco ha detto:

    Ah si, li hai fatti spaventare… Proprio lui che vuole riaprire tutto e subito. Incosciente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *