Covid. Dopo 9 settimane di incrementi, rallenta l’epidemia in Sicilia: i dati

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Nella settimana appena conclusa, in Sicilia si sono registrati 8.600 nuovi positivi al covid-19, il 7,6% in meno rispetto alla settimana precedente, quando ancora si era registrato un incremento del 2,5%. A comunicarlo è il responsabile dell’Ufficio Statistica del Comune di Palermo, Girolamo D’Anneo, che sottolinea: «La settimana appena conclusa ha fatto registrare, dopo nove settimane di incrementi, i primi segnali di un rallentamento della diffusione del coronavirus sull’Isola».

Andando a guardare i dati sul coronavirus più nel dettaglio, la situazione fotografata dal Comune di Palermo indica che in Sicilia gli attuali positivi sono 28.462 (+1.038 rispetto alla settimana precedente). Di questi, 27.497 sono in isolamento domiciliare (+987 in più rispetto alla settimana precedente). Le persone ricoverate sono 965, di cui 120 in terapia intensiva. Rispetto alla settimana precedente sono aumentati di 51 unità (i ricoverati in terapia intensiva sono aumentati di 12 unità). I nuovi ingressi registrati in terapia intensiva sono stati 69 (il 4,2% in meno rispetto ai 72 della settimana precedente).

Il numero dei guariti è aumentato di 7.431 unità rispetto alla settimana  precedente, arrivando così a 247.552 in totale. La percentuale dei guariti sul totale dei positivi è pari all’87,6% (87,7% domenica scorsa). A seguito di un riconteggio, il numero provvisorio di persone decedute attribuibili alla settimana appena conclusa è pari a 95. Complessivamente le persone decedute sono 6.445, e il tasso di letalità (deceduti/totale positivi) è pari al 2,3% (come la settimana scorsa).

dati covid settimana fino al 5 settembre in sicilia

(201)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.