Al via oggi le nuove domande per la Messina Family Card: come richiederla

cartello messina family cardTutto pronto per le nuove domande della Messina Family Card: a partire dalle 13.00 di oggi, mercoledì 1 luglio 2020, sarà possibile richiedere il buono spesa destinato alle famiglie della città dello Stretto in difficoltà economica a causa del coronavirus.

Riaprono oggi, quindi, i termini per fare richiesta per la Messina Family Card attraverso il portale messo online dal Comune. Le nuove domande si potranno presentare, online, a partire dalle 13.00 di oggi, mercoledì 1 luglio, e fino alle 20.00 del 15 luglio 2020. La misura è destinata alle famiglie attualmente prive di reddito o che percepiscono un contributo statale (dal Rei al Reddito di Cittadinanza, o altro) inferiore rispetto agli importi del buono spesa di Palazzo Zanca (che, ricordiamo, può andare da un minimo di 300 euro a un massimo di 800, sulla base del numero dei componenti del nucleo familiare).

Messina Family Card: cos’è e come richiederla

La Messina Family Card, ricordiamo, è una misura di sostegno alle famiglie in difficoltà a causa del coronavirus che prevede contributi sotto forma di buoni spesa per l’acquisto di beni di prima necessità, dal cibo, ai farmaci, ai prodotti per la cura degli animali domestici. È possibile usare il voucher del Comune solo all’interno degli esercizi commerciali – supermercati, farmacie, macellerie, negozi di cibo per animali, pasticcerie, e così via – aderenti all’iniziativa. L’elenco è disponibile a questo link.

Le domande vanno presentate online, ma chi non ha a disposizione strumenti informatici, come uno smartphone o una connessione internet, può recarsi presso una sede di Circoscrizione. I cittadini che per impedimento fisico non lo possano fare, possono invece contattare l’Azienda Speciale Messina Social City ai numeri di telefono 320 0459542; 388 1039638; 324 9076991 che provvederà.

Tutti i dettagli sulla Messina Family Card, su come richiederla, quali sono i requisiti per ottenerla e a quanto ammontano i buoni spesa, sono disponibili a questo link.

(1856)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *