Torna la Messina Family Card: come funziona, chi può richiederla e quando

cartello messina family cardÈ ufficiale, riaprono le domande per ottenere la Messina Family Card, il bonus spesa destinato alle famiglie in difficoltà a causa del coronavirus. Chi si trovi ancora in stato di necessità, quindi, potrà fare nuovamente richiesta a partire da mercoledì 1 luglio, ma per un periodo di tempo limitato. Vediamo cos’è il contributo offerto dal Comune, come funziona e come richiederlo.

La Messina Family Card avrebbe dovuto chiudere definitivamente i battenti, ma in considerazione delle tante domande pervenute e considerate le ancora persistenti condizioni di difficoltà economiche causate dal covid-19, da Palazzo Zanca si è deciso di riaprire i termini per le richieste e dare la possibilità, a chi ne avesse bisogno, di presentare domanda dall’1 al 15 luglio 2020.

Chi ha usufruito della Messina Family Card nei mesi scorsi potrà presentare nuovamente domanda, così come chi ancora non ha mai richiesto il contributo. L’ammontare del buono spesa, si ricorda, può variare da un minimo di 300 euro a un massimo di 800 in base al numero dei componenti del nucleo familiare. Il voucher è valido per beni di prima necessità, alimentari e non – e quindi si va dal cibo, prodotti per animali compresi, ai farmaci –, ed è utilizzabile negli esercizi che hanno aderito all’iniziativa (il cui elenco è consultabile qui o qui).

Messina Family Card: cos’è e come funziona

La Messina Family Card è una misura di sostegno alle famiglie in difficoltà economica a causa del coronavirus, introdotta lo scorso aprile e poi rinnovata periodicamente. In sostanza, si tratta di un bonus spesa (o voucher) rilasciato dal Comune di Messina e spendibile in beni di prima necessità alimentari e non (alimenti, farmaci, alimenti per animali) all’interno dei supermercati, delle farmacie e dei negozi che hanno aderito all’iniziativa.

Per ottenerlo occorre fare domanda attraverso il portale predisposto da Palazzo Zanca, compilando un apposito modulo. Una volta ottenuto basta mostrarlo all’esercente per utilizzarlo nelle attività commerciali.

Messina Family Card: a quanto ammonta

I buoni spesa/voucher Messina Family Card per singolo nucleo familiare hanno un valore unitario massimo di:

  • 300,00 euro per un nucleo composto da una sola persona;
  • 400,00 euro per un nucleo composto da due persone;
  • 600,00 euro per un nucleo composto da tre persone;
  • 700,00 euro per un nucleo composto da quattro persone;
  • 800,00 euro per un nucleo composto da cinque o più persone.

Messina Family Card: requisiti

L’istanza potrà essere validamente presentata dall’intestatario della scheda anagrafica del nucleo familiare, residente nel Comune, il cui nucleo familiare presenta le seguenti condizioni:

  • non percepisce alcun reddito da lavoro, né da rendite finanziarie o proventi monetari a carattere continuativo di alcun genere;
  • non risulta destinatario di alcuna forma di sostegno pubblico, a qualsiasi titolo e comunque denominata (indicativamente: Reddito di Cittadinanza, REI, Naspi, Indennità di mobilità, CIG, pensione, ecc.);
  • nucleo familiare destinatario di precedenti forme di sostegno pubblico, a qualsiasi titolo e comunque denominato, ovvero di buoni spesa/voucher erogati ad altro titolo per emergenza COVID-19, per un importo inferiore rispetto ai valori unitari sopra riportati; in tal caso, allo stesso potrà essere attribuita la differenza tra l’importo massimo previsto dal presente Avviso e l’importo percepito a valere sui precedenti benefici.

Messina Family Card: come richiederla

Per richiedere la Messina Family Card occorre collegarsi sul portale apposito del Comune di Messina, a questo link e compilare un modulo (scaricabile qui in formato modificabile) in cui si dichiara di possedere i requisiti richiesti per ottenere il bonus spesa. Le domande sono aperte a partire dalle ore 13.00 del giorno 1.07.2020 fino alle ore 20.00 del giorno 15.07.2020.

Come fare richiesta se non si ha accesso a un computer o a una connessione internet

Coloro che avessero bisogno di supporti informatici, specificano da Palazzo Zanca,  per l’accesso al sito e per la formalizzazione della richiesta, potranno recarsi presso una sede di circoscrizione, preferibilmente quella di appartenenza.

Per i cittadini privi di strumenti informatici per l’accesso al beneficio di che trattasi, ma che per impedimento fisico, non potranno recarsi in una sede di Circoscrizione, l’Azienda Speciale Messina Social City, previo appuntamento ai numeri di telefono 320 0459542; 388 1039638; 324 9076991, metterà a disposizione proprio personale di supporto, che si recherà direttamente al domicilio del richiedente.

I titolari del buono spesa, in caso di malattia, quarantena o decorso post ospedaliero, potranno delegare un familiare, in forma scritta, con documento del delegante e del delegato, da esibire al momento del ritiro.

(3564)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *