comune di messina, municipio, palazzo zanca, candidati consiglio comunale

Giornata calda per la politica a Messina: via ai programmi elettorali (e in Consiglio arriva la Tari)

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Manca un mese esatto alle elezioni amministrative e a Messina e oggi, 12 maggio, sarà una giornata importante per la politica cittadina. Tre le conferenze stampa di questa mattina, dedicate a liste e programmi elettorali (sì, finalmente si parla di programmi), mentre sul fronte di Palazzo Zanca, in Consiglio Comunale approda il piano Tari, ultima “patata bollente” lasciata dall’Amministrazione De Luca.

Il cerchio inizia a stringersi, c’è tempo da domani e fino al 18 maggio per presentare a Palazzo Zanca le liste dei candidati e le candidature a sindaco di Messina. C’è chi è già avanti e ha già mostrato agli elettori i candidati di diverse liste, chi le sta chiudendo in questo momento. Intanto, in mattinata Federico Basile, insieme agli assessori designati, presenterà le linee programmatiche che porterà al vaglio degli elettori; lo stesso farà il candidato Franco De Domenico – che però non ha ancora rivelato chi saranno i membri della sua ipotetica Giunta –; mentre Gino Sturniolo incassa il sostegno del Movimento Azione Civile – Ingroia.

Nei giorni scorsi, in ogni caso, sia Maurizio Croce che Franco De Domenico hanno presentato gli elenchi (rigorosamente al maschile, notiamo) dei candidati presidenti delle sei circoscrizioni di Messina, rispettivamente per il centrodestra e per il centrosinistra. E già qui si registra un altro terremoto nella coalizione di centrodestra, con l’abbandono di Forza Italia da parte di Lino Cucè, presidente uscente della III Municipalità, che, dopo aver appreso in diretta tv di non essere stato ricandidato alle elezioni amministrative, si è unito a Nino Germanà nella lista di Prima l’Italia a sostegno di Federico Basile. Intanto, però, Maurizio Croce aggiunge un ulteriore tassello alla sua squadra: Roberto Cerreti, ex consigliere di AMAM, che negli anni ha avuto non pochi scontri con Cateno De Luca, e che è entrato nella rosa degli assessori designati.

Il candidato sindaco Salvatore Totaro, di Futuro, Trasparenza e Libertà (movimento fondato dall’ex consigliere comunale Santi Daniele Zuccarello), recentemente coinvolto in un battibecco televisivo con l’ex vicesindaco Carlotta Previti (che lo ha accusato di sessismo), ha iniziato anche lui il suo tour dei villaggi.

Sul fronte di Palazzo Zanca, invece, il Consiglio Comunale torna in Aula per discutere il Piano Tari 2022, sul piatto l’aumento previsto dall’Amministrazione De Luca, ma anche il rinnovo del contratto per 140 lavoratori. All’ordine del giorno anche l’approvazione del “Regolamento comunale di Protezione Civile”.

(102)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.