consiglio comunale vuoto

Consiglio Comunale, fuori molti dei “big”: i grandi esclusi di queste elezioni a Messina

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Adesso che abbiamo il quadro chiaro di chi siederà in Consiglio Comunale a Messina per i prossimi 5 anni, possiamo anche vedere chi, dei “big” tra consiglieri uscenti e volti noti della politica messinese e non è rimasto fuori dall’Aula. Per dirne qualcuno: gli ex consiglieri Salvatore Sorbello (Ora Sicilia), Alessandro Russo e Gaetano Gennaro (Pd). Cristina Cannistrà, Andrea Argento e Giuseppe Fusco (M5S). Ma anche l’ex Iena Ismaele La Vardera (che, siamo onesti, probabilmente puntava più sulle regionali che sulle amministrative).

Una tornata elettorale per lo più imprevedibile, quella delle elezioni amministrative del 12 giugno 2022, che hanno consegnato alla città di Messina il suo nuovo sindaco, Federico Basile, direttamente al primo turno con un 45%, e un premio di maggioranza in Consiglio Comunale. Consiglio Comunale che sarà molto diverso da quello che abbiamo visto nello scorso mandato, con tantissime new entry, soprattutto al fianco del Primo Cittadino e molti “big” rimasti fuori. Vediamo chi sono.

Gli ex consiglieri comunali

Partiamo da loro, dai consiglieri comunali uscenti che si sono ricandidati e che non sono stati riconfermati dagli elettori. E cominciamo con il caso più eclatante, quello del Movimento 5 Stelle che, come gruppo, non ha passato la soglia di sbarramento del 5%. Candidati nella coalizione di Franco De Domenico, restano fuori dal Consiglio Comunale i pentastellati Cristina Cannistrà, Andrea Argento e Giuseppe Fusco. Sul fronte del Partito Democratico, invece, l’ex capogruppo del Pd, Gaetano Gennaro e il collega Alessandro Russo. Fuori anche gli ex di Libera Me, sempre centrosinistra, Biagio Bonfiglio e Massimo Rizzo.

Sul fronte del centrodestra, invece, gli elettori hanno lasciato fuori dall’Aula Salvatore Sorbello (Ora Sicilia), l’ex vicepresidente vicario del Consiglio Comunale, Nino Interdonato e Francesca Cacciola (Sicilia Futura/Udc), Giovanni Scavello e Paolo Mangano. Ma anche Sebastiano Tamà e Rita La Paglia di Forza Italia. Fuori, infine, anche Giuseppe Schepis, ex pentastellato passato al Gruppo Misto durante la scorsa consiliatura e ricandidato con Federico Basile alle elezioni amministrative del 12 giugno 2022.

I volti noti fuori dal Consiglio Comunale di Messina

Passati in rassegna i consiglieri comunali uscenti, restano fuori dal Consiglio Comunale anche l’ex consigliere della V Circoscrizione, Franco Laimo e l’ex della III Municipalità, Lino Cucé, entrambi candidatisi al Comune, ma in fazioni opposte (il primo col centrodestra, il secondo con Basile). Tra i volti noti della politica e della società civile messinese anche l’assessore alla Cultura della Giunta Accorinti, Federico Alagna, candidato con De Domenico in Coalizione Civica; lo storico Marco Grassi, presentatosi tra le fila del M5S; l’architetto e consigliere dell’EAR Nino Principato, candidato con Basile. Fuori, anche l’ex Iena Ismaele La Vardera, candidatosi nella lista Mai più baracche, legata a Federico Basile (che comunque sembra puntare più sulle regionali previste in Sicilia nell’autunno 2022).

 

(1463)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.