Acr Messina: esonerato l’allenatore Pietro Infantino

stadiosanfilippo14Oggi pomeriggio è stato esonerato l’allenatore dell’Acr Messina, Pietro Infantino. Decisiva la sconfitta in casa contro l’Acireale per 3 – 0. La decisione è stata presa dal presidente Pietro Sciotto e dal direttore generale Lello Manfredi, dopo una lunga riunione che si è protratta dal pomeriggio di lunedì, sino a tarda serata.

L’inizio di stagione di Infantino non è stato dei migliori: è riuscito a trovare solamente 4 punti in 5 giornate di campionato, subendo 13 gol e diventando così la peggior difesa. L’unica nota positiva della sua permanenza con la squadra giallorossa è stato l’approdo agli ottavi di finale della Coppa Italia di serie D.

C’è da dire che il feeling con Infantino non è mai scattato, infatti, l’ipotesi esonero si era già manifestata dopo le sconfitte con Bari e Igea Virtus.  A sua discolpa si può dire che ha ereditato una squadra completata solo nelle ultime settimane di mercato, con gli inevitabili risvolti sulla condizione atletica, ed ha anche pagato forse l’ostinazione sul 3-4-3, per un gruppo inizialmente costruito per il 4-3-3.

I nomi per sostituirlo sono tanti: Aimo Diana, Lello Di Napoli, Massimiliano La Rosa e Oberdan Biagioni, ma ancora il presidente Sciotto non ha proclamato il nome dell’allenatore che sostituirà Pietro Infantino.

Per l’Acr Messina questo non è l’unico problema, infatti, il clima tutt’altro che idilliaco anche in seno alla proprietà. Dopo i reiterati attacchi all’indirizzo di Sciotto e Manfredi da parte del sindaco Cateno De Luca, la società potrebbe prendere decisioni drastiche.

Giovanni Irrera

(194)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *