Volley – La Pallavolo Messina rompe il ghiaccio a Potenza con un tie-break da incorniciare

Pubblicato il alle

3' min di lettura

VolleyLa Pallavolo Messina conquista la prima vittoria in B1 battendo in trasferta l’Energy Italia01 Potenza. Successo arrivato al tie break per la squadra di Gianpietro Rigano, brava e coraggiosa a cospetto degli esperti avversari rafforzatisi in settimana con l’ingaggio di Danilo Barbaro, svincolatosi dal ritirato Squinzano.

Eppure l’inizio di gara sembrava ripercorrere le prime due partite di campionato. Pallavolo Messina contratta, probabilmente ancora influenzata dalle sconfitte maturate a Martina e in casa con Genzano. Fino al secondo time-out tecnico i giallorossi sono in corsa (16-14), poi pagano la pressione e vengono colti di sorpresa dai lucani che si aggiudicano il primo set (25-22). Boscaini e compagni raccolgono però le idee e al cambio campo si presentano agguerriti, decisi a rimanere in partita. La reazione paga, i siciliani cominciano a rodare in meccanismi, frenano l’attacco avversario e colpiscono svariando sul fronte offensivo. Testagrossa alza il muro, Cannistrà sembra finalmente in forma brillante, lo si nota dai palloni che riesce a mettere giù e che trascinano Messina sull’1-1 (19-25). Nel terzo set il copione non cambia: Potenza perfeziona gli affondi colpendo con Nuzzo, gli ospiti fanno ancora meglio (passando dai 12 errori del secondo set ai soli 4 del terzo) aggiudicandosi il primo punto del match (ancora 19-25). Boscaini è in grande spolvero, mentre Rigano sembra aver trovato la chiave tattica per non fare soffrire i centrali e Saglimbene “puntato” in ricezione. Il quarto set è apertissimo, il muro peloritano funziona ma Nuzzo riesce ripetutamente a far esultare il pubblico di casa, trascinando il match al tie-break. Messina dimostra di stare lavorando bene sulla maturità del gruppo, non si smarrisce anzi continua a fare la propria partita. Velocizza quando serve, fa viaggiare la palla. Potenza invece, che ha perso le precedenti sfide proprio al tie, perde lucidità a metà set. Il primo parziale è di 5 a 4, poi i giallorossi prendono il largo alzando ancora il muro (6 punti complessivi nel set) e chiudendo la contesa sul 9-15.

Grande soddisfazione per il gruppo guidato da Gianpietro Rigano, dopo un inizio di torneo in cui la squadra giallorossa aveva raccolto meno di quanto meritato. “Ho apprezzato molto la reazione, dopo il primo e il quarto set – è il commento del tecnico peloritano -. Davvero una bella prestazione,  a prescindere dal risultato, così come l’avevamo preparata. Siamo andati a tempo con la palla, dimostrandoci bravi anche soffrire. Sono molto contento per la gestione complessiva della partita”.

ENERGY ITALIA01 POTENZA – PALLAVOLO MESSINA 2-3

(25-22 / 19-25 / 19-25 / 25-21 / 9-15)

ENERGY ITALIA01 POTENZA: Raciti, Granito 8, Turano, Marolda 11, Parisi 1, Cuccarese, Calabrese, Pierangeli 6, Bochicchio, Maiorana 6, Nuzzo 29, Pacilio (L2), Barbaro, Benedetto (L1). All.M. Marolda

PALLAVOLO MESSINA: Cannistrà 23, Scimone, Porcello 1, Maccarone, M. D’andrea, N. D’Andrea 6, D’Anzi, Boscaini 27, Messana (L), Quartarone 3, Alaimo, Saglimbene 16, Testagrossa 10. All. G. Rigano

Arbitri: Flavio Guarino e Paolo Cantelli

(53)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.